Quantcast

Mister Cusatis: “La strada è ancora lunga…” video

Tra sette giorni sul neutro di Venegono il Legnano dovrà dimostrare di aver lasciato alle spalle i sette minuti di black-out del "Breda"

LEGNANO – Dopo la sconfitta con la Pro Sesto, nulla è però perduto assolutamente perchè molto ancora deve accadere e con ancora undici partite da giocare bisogna crederci sempre.

Nella formazione iniziale al Breda contro la Pro Sesto dopo il gol di Ricozzi, un eurogol, è accaduto quello che non ci saremmo mai augurati con un sette minuti da incubo.

Ricozzi dal primo minuto come regista, “una scelta solo tecnica – ha specificato Mister Giovanni Cusatis in conferenza stampa – ho dei centrocampisti e delle mezzali con delle caratteristiche diverse, devo fare delle scelte anche per l’obbligo degli under e tutti i ragazzi hanno dato il loro contributo“.

Peccato per il primo gol che ci ha condizionato un po’, poi c’è stata quella situazione del rigore che non sono riuscito a vedere. Nel frangente del primo gol siamo stati poi poco attenti a rimetterci a posto subito. Pur essendoci rimessi in moto, contro la prima della classe era dura, non potevamo regalare certe situazioni, ma se la pareggiavano questa partita, non c’era nulla da dire. Il calcio è questo però e ci sono ancora undici partite da giocare…

Dispiace perchè era una partita di cartello ma la strada è ancora lunga. Quella del Breda è stata una partita di categoria superiore che fa bene al calcio. L’importante per noi in questo momento è gestire la sconfitta con equilibrio e rimettersi in moto“.

Il 3 a 1 è stato pesante in quei 7 minuti in cui si è sviluppato, ci ha po’ disturbato il primo errore di Miculi, purtroppo è toccato a lui, che comunque sta facendo un campionato top e gli errori fanno parte del gioco e questo giocatore come tutti gli altri della nostra rosa ce li teniamo ben stretti. Poi un insieme di cose ci ha annebbiato. Con i tre gol anche se poi ci siamo ripresi e dobbiamo guardare ora alla prossima partita“, ha concluso il tecnico lilla.

Ora i lilla dovranno affrontare, sul campo neutro della Varesina di Venegono causa indisponibilità del “Mari” per lo svolgimento del 6 Nazioni di Rugby femminile, il Villa Valle, formazione molto ostica formazione molto ostica che all’andata si impose per 3-2. Sarà l’occasione per dimostrare che i sette minuti di black-out sono alle spalle…