Quantcast

Mondiali su pista, niente medaglie per l’Italia

Settimo posto nell'inseguimento a squadre per la parabiaghese Martina Alzini

BERLINO (Germania) – Niente fase finale almeno per provare a vincere la medaglia di bronzo nel campionato mondiale di ciclismo su pista per le Azzurre dell’inseguimento comunque brave con il nuovo record italiano della specialità stabilito ieri.

Tra le protagoniste la parabiaghese Martina Alzini in questo appuntamento internazionale secondo per importanza solo alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

La sfida Italia-Germania del primo turno dell’inseguimento a squadre femminile ha visto infatti la Germania registrare un 4’11”039 contro il 4’18”338 delle azzurre, che alla fine è valso il settimo posto finale. Il quartetto, composto dallo stesso organico che solo ieri aveva segnato il record italiano (4’15”255) con Martina Alzini, Elisa Balsamo, Letizia Paternoster e Silvia Valsecchi ha perso il ritmo al terzo chilometro e non è riuscito a migliorare la prestazione di mercoledì. L’oro è andato agli Stati Uniti in 4’11”235.

La scuola di ciclismo su pista italiano è comunque tornata fortemente competitiva anche in ambito femminile e questa è già una notizia rilevante per il movimento.