Perugia impatta sul muro dell’Uyba fotogallery

Le Farfalle consolidano il secondo posto in classifica

BUSTO ARSIZIO – Partita dalle due facce per la Uyba che ha saputo gestire un incontro non semplice, nonostante l’avversario di oggi fosse sulla carta abbordabile, ma che sul campo ha dimostrato coraggio da vendere, facendo sudare non poco le padrone di casa.

Molto bene i primi due set, mentre nel terzo, con un turn-over che ha interessato gran parte della squadra, è calata d’intensità, concedendo a Perugia un rientro dal 12-7 che ha poi lanciato le umbre alla conquista della frazione. Nel quarto avvio col turbo per le umbre che però poi si sciolgono e non riescono più a fare breccia.

Nulla da eccepire dunque per queste ospiti della Bartoccini Fortinfissi che hanno saputo dare del filo da torcere per lunghi tratti del match, soprattutto con Angeloni (18 pt) e Bidias, entrata nel secondo set e resasi subito protagonista (17 pt), da evidenziare poi anche la partita di Giada Cecchetto, sempre maiuscola in difesa.

MVP dell’incontro Washington, forte dei suoi 18 punti con l’80% in attacco e 5 muri, alla pari quanto a segnature con la compagna Herbots, segue in doppia cifra capitan Gennari a quota 14.

Per l’Unet comunque indicazioni molto positive anche dalle subentrate dalla panchina, con Villani e Bici attive nel secondo e terzo set, imbeccate dalla regia di Cumino.

Nota di merito per il muro biancorosso, andato a segno in quattordici occasioni, contro le sette di Perugia.

La cronaca:
Primo set
Avvio in equilibrio (4-3) poi Washington e Herbots si scatenano con la loro solita verve (9-5) ma Perugia si riorganizza, difende bene con Cecchetto e grazie a Montibeller trova il pareggio (10-10). Herbots al top ma nemmeno Gennari si fa pregare (diagonale + block-in): 15-12, la Uyba ha ripreso in mano il set. Ancora doppia Gennari fa il baratro (per lei 5 attacchi con una realizzazione del 100%), le Farfalle si sganciano a +5, Perugia ha perso le idee, nonostante Angeloni sia l’ultima a mollare (18-13, 21-16). E’ Herbots a dare il colpo di grazia alle ospiti, dall’alto dei suoi 9 punti nella frazione, con il 72% (25-18).

Secondo set
Il servizio velenoso di Orro mette in crisi la ricezione umbra così la Uyba scappa sul 5-1, forte anche del doppio muro di Herbots e Bonifacio, oltre a un ace. Cambio al palleggio per Perugia con Demichelis per Raskie, dopo l’ingresso di Bidias per Crncevic, pericolosa ma isolata: la Fortinfissi continua a subire i muri di Washington, insidiosa anche con gli attacchi al centro (9-4), poi si accende Lowe, fin qui in ombra (11-4, 13-7). Lavarini rimescola le carte in campo con Villani per Gennari e Piccinini per Herbots e mantiene un buon margine di vantaggio (17-12); altri cambi in casa biancorossa con Bici-Cumino in diagonale per Orro-Lowe: 22-15 grazie ad una concreta Villani, precisa in attacco e insuperabile a muro (6 block-in di squadra), quanto la propria compagna Washington, sempre decisiva. E’ proprio una pipe di Villani a chiudere le danze ancora con la Uyba avanti di 7 lunghezze.

Terzo set
Le Farfalle tornano in campo con Orro-Bici, Villani-Herbots, Bonifacio-Washington e Leonardi libero. Perugia trova coraggio e si porta avanti con l’ace di Angeloni e l’invasione di Bici (3-6) ma l’ottima Orro è monumentale in regia e manda a punto una in fila all’altra Washington, Bici e due volte Villani (7-6). Parziale pauroso della Uyba (5-0) che vola sul 12-7 spinta da Washington e dagli errori di Perugia che inizia a forzare per tenersi a galla. Il time-out chiesto da Bovari rigenera la squadra che torna in campo indiavolata e sbriciola la difesa biancorossa con Bidias e Angeloni, protagonista con 4 punti (8 nel set), andando addirittura in vantaggio 14-15. Dentro ancora Piccinini per Herbots ma Crncevic e Bidias lanciano Perugia a +3. E’ la solita Washington (7 pt, 83%) a suonare la carica e in pochi scambi è 20-20 per un finale incandescente che vede la Fortinfissi alzare la voce (20-22) e fare suo il set (22-25).

Quarto set
Di nuovo tutte in campo le titolari per Lavarini, che non vuole correre rischi: quindi Lowe-Orro, Bonifacio-Washington, Gennari-Herbots e Leonardi libero. Perugia però è ancora in trance agonistica e non concede niente alla Uyba, imbrigliata nel gioco umbro: 5-7 con continui botta e risposta, ma Bidias martella. Le Farfalle ritrovano la strada con Lowe al servizio (9-8) poi incrementano grazie a Washington (13-9). Guizzo di Bidias poi Bonifacio sale in cattedra con primo tempo e muro (15-10, 16-11), Perugia è stanca e trova spiragli solo con Angeloni, ma subisce la voglia biancorossa, con la Uyba che allunga (20-15) poi chiude senza ansia con gli acuti di Gennari (25-17).

Unet e-work Busto Arsizio-Bartoccini Fortinfissi Perugia 3-1
(25-18, 25-18, 22-25, 25-17)

Unet e-work Busto Arsizio: Washington 18, Bici 5, Herbots 18, Simin ne, Gennari 14, Cumino, Orro 2, Leonardi (L), Villani 8, Lowe 8, Piccinini, Bonifacio 9, Berti ne, Bulovic (L) ne. Allenatore: Lavarini. Secondo allenatore: Musso.

Bartoccini Fortinfissi Perugia: Castillo, Bruno (L), Bidias, Cecchetto (L), Montibeller, Raskie, Demichelis, Menghi, Angeloni, Strunjak, Lazic, Mio Bertolo, Crncevic. Allenatore: Bovari. Secondo allenatore: Panfili.

Arbitri: Rossi – Prati

MVP: Washington (Uyba)

Note:
Unet e-work Busto Arsizio: 3 ace, 9 errori in battuta, 47% in ricezione (33% perfetta), 47% in attacco, 14 muri.

Bartoccini Fortinfissi Perugia: 3 ace, 5 errori in battuta, 56% in ricezione (37% perfetta), 35% in attacco, 7 muri.