Quantcast

Rugby Pro14, le Zebre escono sconfitte dal “Mari” foto

Un rosso ad inizio partita condiziona la gara del XV di Bradley

LEGNANO – E’ un “Giovanni Mari” gremito di un pubblico di appassionati giunti da ogni parte del Nord Italia quello che ospita, nella Milano Rugby Week, la prestigiosa gara della Guinness Pro 14, competizione che vede di fronte club provenienti da Galles, Irlanda, Italia, Scozia e Sudafrica.

Di fronte la franchigia italiana delle Zebre di Parma e gli irlandesi del Munster Rugby di Cork.

Una partita condizionata dall’espulsione, dopo soli 5 minuti, di Pierre Bruno, autore di una gomitata alla tera linea irlandese Cloete. Il Munster passano in vantaggio al 16′ con Nash che sfrutta una disattenzione di Renton e Laloifi, seguito dalla trasformazione di JJ Hanrahan per il 7-0. Le Zebre provano a reagire ma sprecano troppe occasioni ed il primo tempo si conclude senza che il risultato cambi.

Nel secondo tempo il Munster raddoppia con una marcatura ed una trasformazione di JJ Hanrahan che porta il risultato sullo 0-14. Al 59′ tutto facile per gli ospiti che vanno in meta con Rory Scannell ed il punteggio sale a 0-21 grazie alla trasformazione di Hanrahan.

Il risultato si fissa sul finale 0-28 al 75′ quando arriva la meta che porta al punto di bonus per gli irlandesi con la seconda meta di Rory Scennell e la perfetta trasformazione del solito JJ Hanrahan. Le Zebre provano più volte nel finale di mettere a segnano qualche punto per onorare la bandiera, senza per altro riuscirci. Finisce dunque 28-0 per gli irlandesi del Munster, che ottengono anche il “Man of the match”con il “cecchino” JJ Hanrahan.

Zebre  – Munster 0-28

Marcatori: 16’ m. Nash tr. Hanrahan (0-7); 53’ m. Hanrahan tr. Hanrahan, (0-14) 59’ m. R. Scannell tr. Hanrahan (0-21), 75′ m. Scannell tr. Hanrahan (0-28)

Zebre: 15 Junior Laloifi, 14 Paula Balekana, 13 Jamie Elliott, 12 Tommaso Boni (c), 11 Pierre Bruno, 10 Francois Brummer, 9 Joshua Renton, 8 Renato Giammarioli, 7 Jimmy Tuivaiti, 6 Maxime Mbandà, 5 Ian Nagle, 4 Mick Kearney, 3 Eduardo Bello, 2 Massimo Ceciliani, 1 Daniele Rimepelli
Panchina: 16 Matteo Luccardi, 17 Riccardo Burgnara, 18 Matteo Nocera, 19 Leonard Krumov, 20 George Biagi, 21 Nicolò Casilio, 22 Pescetto Paolo, 23 Enrico Lucchin
Allenatori: Michael Bradley e Alessandro Troncon
Munster: 15 Mike Haley, 14 Calvin Nash, 13 Sammy Arnold, 12 Rory Scannell, 11 Shane Daly, 10 JJ Hanrahan, 9 Craig Casey, 8 Jack O’Sullivan, 7 Chris Cloete, 6 Arno Botha, 5 Darren O’Shea, 4 Fineen Wycherley, 3 John Ryan, 2 Niall Scannell (c), 1 James Cronin
Panchina: 16 Kevin O’Byrne, 17 Jeremy Loughman, 18 Stephen Archer, 19 Gavin Coombes, 20 Tommy O’Donnell, 21 Neil Cronin, 22 Dan Goggin, 23 Darren Sweetnam
Allenatori: Johann van Graan e Stephen Larkaham
Arbitro: Dan Jones (Wales)
Assistenti: Manuel Bottino (Italy), Rhys Jones (Wales)
TMO: Sean Brickell (Wales)