Sport, da Palazzo Chigi arriva l’OK a gare ed allenamenti

Finalmente arriva un chiarimento relativo alle attività sportive

ROMA – Con un nuovo Decreto firmato nella giornata di ieri, martedì 25 febbraio 2020, del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, arriva finalmente un chiarimento relativo alle attività sportive.

Il Decreto, che trovate qui sotto, nell’art. 1 “Misure urgenti di contenimento del comtagio“, dice finalmente con chiarezza che “in tutti i comuni delle Regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto, Liguria e Piamonte sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati.

Resta consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonchè delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, nei comuni diversi da quelli di cui all’allegato 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 23 febbraio 2020“.

Questo in sintesi significa che, con la sola ed evidente eccezione dei comuni inseriti nella cosiddetta “Zona rossa”, sia le competizioni che gli allenamenti potranno avere luogo ma solo a porte chiuse.

Un chiarimento necessario, dato che negli ultimi giorni era regnata una grande incertezza, che aveva creato situazioni differenti da comune a comune, a seconda dell’interpretazione che veniva data sia del primo decreto di domenica 23 che delle successive linee guida della Regione Lombardia.

Decreto Presidente del Consiglio 25 febbraio 2020
Decreto Presidente del Consiglio 25 febbraio 2020
Decreto Presidente del Consiglio 25 febbraio 2020
Decreto Presidente del Consiglio 25 febbraio 2020