Quantcast

Coronavirus in Lombardia: palestre e piscine chiuse un’altra settimana!

Ecco la lista completa di tutti i provvedimenti. Si agli allenamenti per gli agonisti, ma a porte chiuse

LEGNANO –  Niente palestre e niente piscine aperte fino al prossimo 8 marzo. Non solo le scuole restano chiuse, ma anche cinema, teatri, discoteche e concerti.

Restano possibili gli allenamenti delle squadre e degli atleti agonistici, ma solo a porte chiuse e senza l’uso degli spogliatoi. 

Palestre, piscine, centri sportivi restano dunque chiusi per l’attività non agonistica (ad esempio nuoto libero, corsi base ed uso delle palestre private ai semplici abbonati).

Ecco tutta la lista dei provvedimenti

– Scuola: sospensione dei servizi educativi e delle attività scolastiche fino all’8 marzo nelle scuole di ogni ordine e grado; i plessi potranno essere aperti e eventualmente sanificati, prevista la presenza in istituto del personale Ata, amministrativo e docente se si occupa dell’attivazione dell’e-learning. Restano sospesi i viaggi di istruzione fino al 15 marzo

– Cinema, teatri, discoteche, grandi eventi (es. concerti): rimangono chiusi e sospesi fino all’8 marzo

– Musei e biblioteche: aperti, ma contingentati in entrata. Si introduce un elemento per evitare assembramento di persone: il cosiddetto «droplet», ovvero alle persone deve essere garantita la distanza di un metro, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico

– Centri culturali, centri sociali, centri ricreativi: sospensione delle attività

 Pub e ristoranti: consentito accesso solo con posti a sedere distanziati di un metro l’uno dall’altro. No servizio al banco

– Luoghi di culto: le cerimonie sono sospese, alle chiese si può accedere sempre mantenendo una distanza di sicurezza

– Concorsi: Sospesi concorsi, salvo quelli sanitari

– Mercati: attivi

– Palestre, piscine, centri sportivi, centri benessere, centri termali : sospensione delle attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei Livelli essenziali di assistenza)

– Competizioni sportive e sport: sospensione degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Resta consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse con il divieto di usare gli spogliatoi. Divieto di trasferta dei tifosi residenti nelle regioni e province interessate dal decreto per la partecipazione a eventi e competizioni in altre regioni.

– Residenze sanitarie: rigorosa limitazione dell’accesso dei visitatori agli ospiti nelle residenze sanitarie assistenziali per non autosufficienti;

 Incontri o riunioni: privilegiare, nello svolgimento di incontri o riunioni, le modalità di collegamento da remoto con particolare riferimento a strutture sanitarie e sociosanitarie, servizi di pubblica utilità e coordinamenti attivati nell’ambito dell’emergenza Covid-19.