Quantcast

Formula 1: salta il Gran Premio d’Australia

Troppi pericoli con un’attesa folla di 300.000 persone

LEGNANO – Manca solo l’ufficialità da parte della Federazione ma è ormai data per certa, come riportano numerosi media internazionali, la cancellazione del Gran Premio d’Australia.

Il primo a lanciare il sasso è stato Lewis Hamilton, che ieri non si è risparmiato nelle critiche alla gestione del circus della F1, colpevole a sua detta di pensare troppo ai guadagni.

Oggi il ritiro della McLaren a causa di un componente del team risultato positivo al tampone deve avere smosso qualche coscienza, da lì una riunione fra le diverse parti in causa che avrebbe avuto come risultato questa decisione.

Ora ci si interpella ovviamente anche sui prossimi due Gran Premi, in Bahrain (già previsto a porte chiuse) e in Vietnam, ma è facile pensare che tutto possa slittare, dato che la pandemia di Coronavirus non sembra per ora avere intenzione di rallentare la propria diffusione.