Il Coronavirus farà scomparire il 30% delle società calcistiche

Lo studio della LND fa impressione per impatto e numeri

MILANO – C’è uno studio da parte della Lega Calcio che in questi giorni sta facendo spaventare per i numeri che snocciola. La sosta forzata della stagione calcistica, che a questo punto salvo miracoli è da considerasi conclusa, farà scomparire dalla scena italiana del calcio qualcosa come il 30% delle società dilettantistiche.

Il dossier è stato realizzato dalla Lega Nazionale Dilettanti in collaborazione col centro studi della Federcalcio.

Alla base la sopravvivenza stessa di tante piccole realtà di paese che non avranno più alcuna possibilità di proseguire, lasciando in mezzo alla strada decine di migliaia di ragazzini. I settori giovanili saranno quelli più colpiti e si stima che circa 200.000 ragazzi potrebbero non poter proseguire l’attività calcistica.