Olimpiadi Tokio 2020, il Canada non parteciperà

Anche l'Australia sta valutando se partecipare o no

TORONTO (Canada) – Mentre il Comitato Olimpico Internazionale si è preso un mese di tempo per valitare l’eventuale spostamento delle Olimpiadi 2020 (leggi nostro articolo QUI >>), il Canada ha rotto gli indugi ed ha preso la decisione di non mandare propri atleti a Tokio.

“Il Comitato olimpico canadese (COC) e il Comitato paralimpico canadese (CPC), supportati dalle commissioni degli atleti, dalle organizzazioni sportive nazionali e dal governo del Canada, hanno preso la difficile decisione di non inviare squadre canadesi a i Giochi Olimpici e Paralimpici nell’estate del 2020.”

Il Comitato Olimpico Canadese ha poi lanciato un appello al CIO: “Il COC e il CPC invitano urgentemente il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) e il Comitato Paralimpico Internazionale (IPC) e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) a rinviare i Giochi di un anno e offriamo loro il nostro pieno supporto per aiutare a navigare in tutto comporteranno complessità che riprogrammare i Giochi. Mentre riconosciamo le complessità intrinseche al rinvio, nulla è più importante della salute e della sicurezza dei nostri atleti e della comunità mondialeNon si tratta solo di salute dell’atleta, ma di salute pubblica. Con COVID-19 e i rischi associati, non è sicuro per i nostri atleti e la salute e la sicurezza delle loro famiglie e della più ampia comunità canadese per gli atleti di continuare l’allenamento verso questi Giochi. In realtà, è in contrasto con il consiglio di salute pubblica che invitiamo tutti i canadesi a seguire.”

Ma i canadesi potrebbero non essere i soli a prendere questa decisione: anche l’Australia sta seriamente valutando se prendere parte ai Giochi.