Le rubriche di SportLegnano.it - Museo Lilla

Ernestino, Roby, pari e patta!

All'antivigilia del Natale del 1984 il Legnano subì una rete da un sedicenne destinato a diventare una stella: Roberto Baggio

Più informazioni su

    LEGNANO – Stagione 1984/1985: allo stadio “Romeo Menti” di Vicenza è la ventiquattresima giornata, l’antivigilia di Natale dell’84, valida per il Campionato di Serie C.

    A guidare il Legnano è Mister Andrea Valdinoci e i Lilla passano in vantaggio con Ernestino Ramella, già in rete al 6′ del primo tempo, dopo che in quel campionato è andato a segno al “Mazza” di Ferrara contro la Spal nella seconda giornata, pareggiando il vantaggio iniziale dei ferraresi e ci ha fatto vincere a Livorno e poi anche in casa contro la Rondinella.

    Un vantaggio che per il Legnano dura fino al 60′ perchè a quel punto a rimettere a posto le cose per il Lanerossi Vicenza ci pensa un ragazzino che proprio in quella stagione è stato inserito nella rosa della prima squadra del proprio Allenatore Bruno Giorgi: magro e con una cascata di ricci, ma con un tocco di palla e un dribbling che già l’hanno fatto notare a più di un osservatore, Roberto Baggio che in quella partita ha appena 16 anni.

    Nella foto in alto per gentile concessione di Mister Ramella, la rosa del Legnano di quella stagione: foto scattata una settimana prima che Ernestino (il primo seduto a destra) fu costretto a fare i conti con l’infortunio della rottura dei legamenti. Il suo fiuto per il gol e la grinta in area è rimasta nel cuore dei tifosi legnanesi.

    Qui sotto invece il giovannissimo Roberto Baggio in una foto scattata con la maglia del Lanerossi Vicenza nel 1984/85.

    Roberto Baggio
    Roberto Baggio Vicenza

    Più informazioni su