Quantcast

FoCoL nella storia del volley con tutti i suoi record

La compagine legnanese dominatrice assoluta del Girone A di Serie C

LEGNANO – Il volley italiano si è fermato, in seguito alla decisione della Fipav, ad ogni livello: chiusi tutti i campionati, nessuna promozione e nessuna retrocessione, dall’A1 in giù.

Certamente i risultati sportivi, di fronte all’emergenza sanitaria derivata dalla pandemia di Covid-19, passano in secondo piano ma, con la grandissima cavalcata che stava conducendo la FoCoL Volley Legnano ad una scontata e prepotente promozione in B2, un pizzico di rammarico rimane. Ciò che resta però impresso nella memoria e scritto su carta sono i record di questa squadra, capace di arrivare ad una striscia di 16 vittorie in 16 partite giocate, lasciando alle avversarie appena 2 punti.

Una squadra nata e costruita per migliorare il risultato dell’anno precedente, ovvero la finale play-off, orchestrata magistralmente dall’attenta regia della dirigenza, coadiuvata in campo dall’esperto coach Luigi Uma, un filosofo della pallavolo, capace di ottenere il meglio da ogni sua giocatrice, facendo ruotare ogni elemento della rosa in modo da far sentire tutte protagoniste di questo progetto.

L’avvio, datato 19 ottobre, vede le legnanesi subito attrici di una roboante vittoria a Venegono, seguiranno altri due 3-0 poi, alla quarta giornata, il primo big match dell’anno contro Binasco.

Binasco è compagine quadrata e caparbia, venuta a Legnano per provare a fare la partita: le ospiti riescono a restare a galla, la sfida è tesa e si conclude al tie-break con un successo legnanese. Per la prima volta abbiamo visto il grande carattere della Focol, la voglia di vincere di questo collettivo affamato.

Un altro punto lasciato per strada è quello a Luino, ma arriva il successo ugualmente: trasferta lontana e impervia, avversarie poco conosciute, non ci si strappa di certo i capelli, anche perché il bello deve ancora venire.

Sabato 30 novembre, al PalaVolley di Legnano, una sfida alla vigilia bollente: ospite è l’altra capolista, Gonzaga Milano, dovrebbe essere una partita tesa, ma chi assiste al match vede solo una squadra: la Focol. Al termine dell’incontro il tabellino recita 3-0, ospiti in carreggiata solo nel primo set, poi sbandano e non tornano più in pista. In campo assistiamo a una prova di forza pazzesca, cominciamo a capire che questa squadra ha un tocco magico ed è destinata al successo.

Le legnanesi continuano a vincere, a Monza, poi nel derby contro la Duo Volley, a Milano sulla Pro Patria, non le scalfisce nemmeno la pausa natalizia: al ritorno in campo è subito 3-0 su Arosio.

Gli avversari ormai guardano Legnano dal basso verso l’alto, dato che il gap in classifica comincia ad assumere proporzioni importanti. Legnano che, pur ben consapevole delle proprie forze, continua con grande attenzione e modestia a lavorare sodo. Una conferma è un allenamento del mercoledì, cui abbiamo assistito di persona, cominciato in assenza dell’allenatore (sarebbe arrivato di lì a 5 minuti), con determinazione e serietà, da parte dell’intero gruppo.

La perla però arriva il 18 gennaio: derby a Villa Cortese, un campo difficile dove le cortesine non perdono un colpo. La trama del campionato però vuole che la Focol sia ingorda, e infatti fagocita Villa nell’ennesimo 3-0: dodicesima vittoria, Binasco a -6, Gonzaga -8, Villa -9.

E’ un incedere imperioso ma mai arrogante, queste ragazze vincono con leggiadria, semplicità, dominano senza farlo pesare, giocano per il piacere di farlo. In poche parole sono un inno allo Sport.

L’avvio del girone di ritorno vede la Focol sempre padrona assoluta, nessuno riesce a darle nemmeno un attimo fastidio, non una leggera scalfittura nello scafo di questo veliero che solca elegante le acque della vittoria.

Soltanto un evento eccezionale e catastrofico avrebbe potuto porre fine allo strapotere della Focol e così è stato, nessun avversario umano sarebbe stato in grado di frapporsi fra Legnano e il successo, una promozione che sarebbe stata ben più che meritata.

La dirigenza al gran completo però non si è mai fermata, le ragazze hanno continuato ad allenarsi a casa, la forza, la determinazione e la compattezza del gruppo non hanno riportato danni. Non sappiamo cosa ci riserverà il futuro, né quando si potrà tornare in campo ma, quando questo capiterà, nessuno si farà trovare alla sprovvista. Quello cui abbiamo assistito è stato un sogno interrotto a metà, ma il seguito è lì, pronto per essere scritto.

Perché una squadra che vince 16 partite su 16, con 10 punti di vantaggio sulla seconda, portandosi a casa quindi tutti i 48 set a propria disposizione, lasciandone appena 7 alle avversarie, con ben undici 3-0 e tre 3-1, può soltanto essere a metà dell’opera.

G.S. FoCoL Volley Legnano, stagione 2019/2020:
Erika Battilana , Valentina Cavaleri, Alice Ferrario, Stefania Grimoldi, Chiara Lenna, Alice Ottaviani, Anna Sintich, Giulia Barone, Giorgia Braga, Valentina De Angelis, Giulia Cerri, Martina Brogliato, Sara Fantin, Giada Tarullo.

Allenatore: Luigi Uma. Assistente Allenatore: Alessandro Speroni.

E poi un grande complimento a tutte le persone che hanno dato una mano e contribuito a questa grande stagione, dal Presidente Maurizio Vigolo a tutti i dirigenti: Lorenzo Bernini, Milly Colombo, Fausto Dell’Acqua, Cristina Di Salvo, Alessandro Timpone, Iolanda Colombo, Zine Kola, Monia Lamperti, Lordy Meija, Nicola Caprera, Antonello Bonzi, Nicola Asticher, Alice Radaelli, Cristina Munao, Alessandro Berti, Giusy De Santis, Ilaria Nebuloni, Massimo Venegoni, Maurizio Marinoni, Giuseppe Battilana.

Gli allenatori: oltre a Luigi Uma e Alessandro Speroni, Claudia Fusè, Stefania Grimoldi, Antonio Matrone, Stefano Speroni, Linda Mungai, Alice Ferrario.

Tutte le squadre, non solo la Serie C, quindi Prima Divisione, Under 16, Under 13, Under 12 e Minivolley.

I segnapunti: Marco Cavaleri, Andrea Ferrario, Michela Naritelli, Stefano Rossi, Marco Luraghi, Gaudenzio Costacurta, Alessandro Banfi, Matteo Sbrissa, Alberto Lenna, Cristiano Colombo.

L’addetto stampa Orazio Bonaccorso e la fisioterapista Chiara Pozzi.

Poi ancora lo speaker Giovanni Colombo e tutti gli altri collaboratori: Paola Poretti, Pierfranco Caprioli, Massimo Majoni, lo studio legale Av. Massimo Schieppati e Mistral srl.

E infine gli sponsor: Battilana Ecoservizi, Ma.Ro. di Smania Roberto & Brogliato Maurizio, Roveda Assicurazioni, Roveda Lab, Ristorante Al Borgo Antico, 2G Fisioterapia, B.C.C., Riparo iPhone di Mattia Ceriotti e Decathlon.