Quantcast

Mascherine Gratis: ecco dove e come!

Le mascherine saranno distribuite per provincia secondo diversi quantitativi

MILANO – “L’ordinanza sul coronavirus emessa sabato 4 aprile obbliga a coprirsi bocca e naso per contribuire a impedire il contagio. Domenica 5 la Protezione civile regionale ha iniziato la distribuzione, gratuitamente, di mascherine per il coronavirus a tutti i soggetti fornitori di servizi essenziali, una prima parte delle mascherine che serviranno per poter rispettare al meglio l’ordinanza regionale”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, durante la quotidiana diretta sulla pagina Facebook di LombardiaNotizieOnline, con l’assessore al Bilancio, Davide Caparini, e alla Protezione civile, Pietro Foroni.

La Protezione civile si è subito attivata – ha spiegato Foroni – e per questo devo ringraziare l’assessore Caparini che ha contribuito all’operazione di approvvigionamento. La Regione Lombardia vuole offrire aiuto a chi è in difficolta nel reperire mascherine”. “Abbiamo, quindi, provveduto – ha continuato – a una iniziale fornitura dei dispositivi, ma il piano proseguirà con l’arrivo di altro materiale, anche grazie al contributo di alcune imprese lombarde che le produrranno”.

Il piano – ha precisato Foroni – prevede la distribuzione di 3,3 milioni di mascherine. E 300.000 di queste, grazie a un accordo con Federfarma che, da lunedì 6 aprile, comincerà a rifornire le farmacie, saranno gratuitamente disponibili a partire da metà settimana per chi ne avesse bisogno o per una sostituzione di un prodotto non adeguato. Sarà poi la stessa farmacia a  individuare le persone in condizioni fragili perchè vengano loro consegnate”.

Di questi 3 milioni, circa 440.000 – ha continuato Foroni – sono già state distribuite tra mercoledì 1 aprile e giovedì 2. Già oggi 2,5 milioni di pezzi sono nei capoluoghi di provincia e nei territori e, da lunedì 6, inizierà la distribuzione, coinvolgendo sindaci e territori, nei vari negozi, supermarket, tabaccherie, poste e in banca”.

Se c’è un piccolo comune, dove il sindaco ha il controllo della situazione – ha aggiunto – e conosce i bisogni dei nuclei famigliari, si farà una differente ricognizione del territorio”.

Le mascherine saranno distribuite per provincia secondo questi quantitativi: Bergamo 360.000, Brescia 370.000, Como 178.000, Cremona 126.000, Lecco 109.000, Lodi 95.000, Mantova 131.000, Milano 900.000, Monza e Brianza 250.000, Pavia 165.000, Sondrio 66.000, Varese 245.000, Colonna Mobile regionale 5.000.

L’assessore regionale al Bilancio, Davide Caparini, durante la diretta, ha, quindi, ricordato le raccomandazioni di virologi ed epidemiologi di fama mondiale sull’uso delle mascherine. E ha chiarito che è, comunque, importante coprire le vie respiratorie con un foulard o una sciarpa.

“L’obiettivo prioritario – ha concluso Caparini – è quello di aiutare chi non può comprarle e le persone fragili che hanno difficoltà a trovarle”.