Quantcast

Le rubriche di SportLegnano it - Museo Lilla

Quando il Legnano fermò il Bologna

Chi l'ha detto che un pareggio è da buttare?

LEGNANOChi l’ha detto che un pareggio è da buttare? Aiuta a muovere la classifica e può entrare nella storia del calcio come nel caso del Legnano contro il Bologna.

Nella storia del calcio dei Lilla ci sono partite memorabili, epiche per la resistenza della squadra come quando il 13 maggio 1984 il Legnano riuscì a strappare un preziosissimo 0-0 allo Stadio Dall’Ara contro il Bologna di Mister Cadè che per la prima volta nella sua storia affrontava il Campionato di Serie C1 e che risalì prontamente in Serie B.

Era la trentunesima giornata di un Girone A di ferro e quella trasferta per la squadra legnanese allenata da Mister Romualdo Capocci, precedette l’altrettanto celebre ‘spareggio’ contro il Fano vinto allo stadio Pisacane per 3-1.

A Bologna la partita era diretta dal senese Betti e i Lilla in quella domenica furono protagonisti di una grande prestazione dando del filo da torcere ai rivali che ritrovavano dopo tempi gloriosi.

Allora la posta in palio era strappare un risultato utile per consolidare quel cammino verso la permanenza in C1, la cui conquista tanto entusiasmo aveva regalato ai tifosi legnanesi.

Quel pareggio fu l’unico risultato positivo conquistato dai Lilla negli 8 incontri giocati contro i Felsinei e ancor di più memorabile perchè ottenuto fuori casa.

Bologna-Legnano 0-0

Bologna: M. Bianchi, Lombardi, Logozzo, Donà (63’ Marocchi), Fabbri, Ferri, Gazzaneo, Pin, Frutti, Facchini, De Ponti (66’ Foglietti).
Allenatore; Cadè
Legnano: Belletta, Zoppellaro, Cozzi, Zubiani, Lesca, Cappelletti, Catena, Fortunato, Lucchetti (87’ Bulgarani), Xotta, Baldan.
Allenatore: Capocci.
Arbitro: Betti di Siena.

Mister Romualdo Capocci, oggi dirigente lilla
Presentazione A.C. Legnano 2019-2020 Stadio Mari