Uyba: Gennari e Leonardi ancora Farfalle

Le due veterane del gruppo confermate anche per la stagione 20/21

BUSTO ARSIZIO – La capitana Alessia Gennari e il libero Giulia Leonardi resteranno alla Uyba anche la prossima stagione, notizia data oggi sul sito ufficiale della società, con grande gioia da parte del presidente, Giuseppe Pirola.

Le fondamenta di un progetto sono essenziali perchè questo possa resistere a qualsiasi onda d’urto”. Queste le prime parole del numero uno biancorosso.

Soddisfazione visibile anche dalle parole delle stesse giocatrici: “Sono molto felice di rimanere – ha commentato Giulia Leonardi e poter indossare la mia maglietta gialla a cui sono tanto affezionata. Ormai sono 7 anni che gioco qui e dire che per me la UYBA e i nostri tifosi sono come una famiglia è riduttivo. Ho sempre avuto fiducia nel presidente Giuseppe Pirola e in questo momento così difficile per tutti ho deciso di rimanere al suo fianco. Credo nel suo progetto e sono strafelice di farne ancora parte”.

Sono davvero felice – è invece il commento di Alessia Gennarifinalmente di poter annunciare che l’anno prossimo sarò a Busto per il mio quarto anno consecutivo! Per me è un onore oltre che un piacere poter far parte di questa squadra e di questa grande famiglia. Ammetto il mio rammarico per come è finito quest’anno perché eravamo riusciti a creare qualcosa di davvero speciale e non sapere come sarebbe andata fa male, ma senz’altro non si sarebbe potuto fare altrimenti. Il rammarico è dato anche dall’aver dovuto dire arrivederci troppo presto ad alcune mie compagne e amiche, così come a Stefano; faccio a tutti il mio più grande in bocca al lupo per le loro prossime avventure. Detto questo, ho piena fiducia nell’operato della società, che sono certa stia lavorando per allestire una squadra all’altezza delle aspettative. Si dice che a volte dalle grandi difficoltà si può riuscire a trovare il massimo delle risorse…questo è il mio augurio e la mia speranza! Sono convinta che il prossimo campionato sarà particolare sotto molti punti di vista: il primo auspicio è che tutte le società possano rispondere presente all’appello e al fischio di inizio anno, e di conseguenza che il livello del campionato rimanga quello a cui ci eravamo abituate negli ultimi anni”.