Quantcast

La fotonotizia di SportLegnano it

Virtus Cantalupo, una Pasqua diversa ma con lo spirito di sempre foto

Uova di Pasqua inviate ai piccoli calciatori e mascherine distribuite a Cantalupo e Cerro Maggiore dai volontari Virtus

CANTALUPO (Cerro Maggiore – MI) – L’emergenza Covid sta costringendo tutta la popolazione a rimanere nelle proprie abitazioni anche per questi due giorni di festività Pasquali, modificando anche uno dei più vecchi detti popolari: Natale con i tuoi, Pasqua….da passare in casa.

L’A.S.D. Virtus Cantalupo ha voluto fare qualcosa che rendesse più dolce questi giorni per i suoi tesserati più piccoli. Nella giornata di giovedì sono state recapitate, tramite un corriere, direttamente a casa dei piccoli lupetti le uova di Pasqua “marchiate” Virtus, perchè in fondo la Pasqua, soprattutto per i più piccoli, è anche “una gran rottura di uova”. Il calcio e in generale lo sport sono fermi da un po’ ma la voglia e la determinazione di fare qualcosa di speciale, che strappi un sorriso, non si fermano mai alla Virtus Cantalupo.

Inoltre, la Virtus si è resa protagonista di un’altra iniziativa importante che è stata portata avanti grazie al contributo di decine di volontari legati ai colori celeste-granata ma, soprattutto, grazie alla donazione di un’azienda cantalupese che ha reso disponibili ben 3000 mascherine. Un gesto davvero magnanimo di questa azienda che ha deciso di rimanere anonima. Le mascherine, nella giornata di giovedì, sono state distribuite dai volontari Virtus nelle cassette postali presso tutte le abitazioni di Cantalupo oltre che presso RSA Oasi di Cantalupo e a Cerro Maggiore presso RSA Cottolengo, Centro Polifunzionale Ginetta Colombo e la caserma dei Carabinieri. Un grazie doveroso all’azienda donatrice, alla Protezione Civile, ai volontari Virtus e a tutti i cittadini cantalupesi.

(Foto e fonte ASD Virtus Cantalupo)