Quantcast

Rugby Parabiago: “Avanzare per non retrocedere, anche e soprattutto questa volta”

I Galletti lanciano una raccolta fondi per poter continuare la propria attività, pesantemente colpita dall'emergenza coronavirus

PARABIAGO (MI)Una raccolta fondi per aiutare il Rugby Parabiago in questo momento difficile per lo sport. E’ questa l’iniziativa lanciata dal club parabiaghese per poter continuare la propria attività, portando avanti progetti che legano lo sport con la comunità cittadina.

Da oltre 70 anni a Parabiago si parla di rugby, si pratica il rugby, si vive il rugby – fanno sapere i dirigenti dei Galletti – Il rugby è tante cose. Qualcosa che suscita emozioni e stati d’animo diversi, unici e personali. Per tanti è uno sport, per chi ha avuto la fortuna di praticarlo e di viverlo è un modo di essere. Un’esperienza che ripaga immensamente, sportivamente, ma ancor più umanamente. Come Club vogliamo rendere fruibile questa esperienza sia sportiva che di vita, a chiunque abbia il piacere di avvicinarsi alla nostra realtà, per affinità di pensiero o semplice curiosità.”

L’emergenza Coronavirus ha però fatto trovare davanti a sè un avversario temibile: “Ci troviamo di fronte a una nuova sfida, inedita, inattesa, enorme: il Covid19 ha messo in ginocchio anche lo sport, ma noi vogliamo reagire, come sempre abbiamo fatto, senza mai arrenderci. Nonostante la nostra tenacia, questa volta non possiamo fare da soli, abbiamo bisogno del supporto di tutti, per cui lanciamo qui, ora, il nostro crowdfunding!

Perché il Rugby Parabiago si trova così in difficoltà? “Perchè – spiegano i Gallettiper gran parte le nostre entrate derivano dagli eventi aperti al pubblico (quali Matchday,il Trofeo del Galletto e Rugbysound per citare i principali) e dagli sponsor… tutto questo è stato quasi interamente spazzato via, come un colpo di spugna su una lavagna, dal Covid-19.”

Da qui l’idea di chiedere un supporto a tutti gli appassionati di palla ovale: “Il mondo dello sport ha subito un colpo durissimo a seguito della pandemia e del lockdown e, senza aiuto, questa volta saremo costretti a scrivere la parola FINE a un’eccellenza sportiva del territorio, frutto degli sforzi di tanti in tanti anni e di un progetto pluriennale di miglioramento.”

Il Rugby Parabiago spiega così come verranno utilizzati i fondi raccolti: “Immetteremo linfa vitale nelle vene del Club, destinando il 100% dei contributi al mantenimento del centro sportivo, all’iscrizione dei 900 tesserati ai vari campionati, acquisteremo materiale tecnico per permettere ai nostri atleti di vivere al meglio lo sport, miglioreremo la formazione dei nostri tecnici ed educatori. Abbiamo un obiettivo ambizioso: guardare al futuro del Club.”

CUS Genova Rugby-Rugby Parabiago 28-31

Sei gli obbiettivi su cui i Galletti hanno deciso di raggiungere, per un valore totale di 50.000 euro. Il primo è dedicato al sostegno: “Da sempre sosteniamo le famiglie in difficoltà e vogliamo farlo ancora di più adesso, aiutandole con i costi dell’iscrizione alle nostre attività sportive“.

Altro importante obbiettivo è il legame con il territorio: “Sviluppiamo e supportiamo progetti finalizzati allo sviluppo dell’attività motoria e sportiva, in scuole e strutture del territorio, progetti rivolti all’infanzia così come ad adolescenti; vogliamo continuare ad essere presenti ed essere parte dell’educazione dei ragazzi.

Le diversità che uniscono saranno il terzo obbiettivo, pari ad altri 6.000 euro: “Da 8 anni supportiamo e finanziamo attività sportiva di sostegno a tanti ragazzi speciali; il nostro progetto “La Palla è Ovale”, in collaborazione con la Cooperativa “LA RUOTA”, è un fiore all’occhiello del Club, fiore che non deve mai appassire“.

Qualità e risultati sono il quarto obbiettivo (4.000 euro): “I risultati sono frutto del lavoro quotidiano, e i buoni risultati sono frutto di un lavoro eccellente; ma per dare qualità al lavoro degli atleti, abbiamo bisogno di materiale tecnico adeguato (palloni, scudi, bag, solo per fare qualche esempio)“.

Trofeo del Galletto 2019 Rugby Parabiago

Obbiettivo numero 5 della raccolta fondi, del valore di 10.000 euro, è corpore sano: “Il nostro è uno sport di contatto, di lotta, duro e logorante: per questo la salute dei nostri ragazzi è un must primario nella vita del Club. Abbiamo nel tempo implementato uno staff di 17 persone (medici, fisioterapisti, nutrizionisti), che quotidianamente seguono, monitorano e curano la salute di tutti i nostri atleti, garantendo anche un percorso completo di recupero in caso di infortuni.”

Per finire, formazione e risultati: “I risultati sono figli della qualità del lavoro e del materiale tecnico a disposizione, lo abbiamo già detto; e la qualità del lavoro, a sua volta, è figlia della qualità di chi, quotidianamente, definisce, pianifica, supervisiona e gestisce il lavoro in campo. FORMAZIONE è la parola chiave, formazione per i nostri tecnici, educatori, allenatori. Prevediamo corsi annuali di Primo Soccorso e di Aggiornamento Federale. L’eccellenza non può prescindere dal ricorso a professionisti, per i quali il Club vuole continuare ad investire in maniera importante, sia in termini di collaborazioni sia in immagine del Club“.

Ma i Galletti pensano anche ai sottoscrittori della raccolta fondi, mettendo a loro disposizione una serie di gadget creati appositamente per questa iniziativa, degli oggetti esclusivi per tutti i donatori di questa campagna. “Saranno una testimonianza di quanto abbiamo fatto insieme a voi per il futuro del Club. Li troverete disponibili da fine Settembre, vi chiediamo quindi di pazientare perchè siano pronti per poterveli consegnare.

Per maggiori informazioni sulla raccolta fondi visitate la pagina donazioni.rugbyparabiago.com