Quantcast

Amga Sport chiude in utile e rinnova i vertici aziendali

Presto riaprirà la piscina di Parabiago, tempi lunghi per i lavori in quella coperta di Legnano

LEGNANO – Chiude con un utile di 118.000 euro Amga Sport, la società di mano pubblica che si occupa della gestione delle piscine di Legnano e Parabiago. Un bilancio che chiude in attivo dopo anni di rosso, nonostante il periodo di chiusura forzata nello scorso novembre dell’impianto legnanese per le ormai note problematiche di degrado della struttura.

A renderlo noto è stato l’Amministratore Unico di Amga S.p.A (la municipalizzata da cui dipende Amga Sport) Valerio Menaldi, nel corso di una conferenza stampa in teleconferenza, durante la quale ha anche annunciato il cambio della guardia ai vertici della società di gestione sportiva.

Elisabetta Martignoni
Elisabetta Martignoni

Sarà infatti Igor Piovesan a subentrare ad Elisabetta Martignoni, che per l’occasione ha voluto inviare un messaggio di commiato: “Sono arrivata alla scadenza del mio mandato di Amministratore Unico di Amga Sport, presentando un bilancio consuntivo 2019 in utile di euro 118.261, a conclusione di un difficile percorso di risanamento iniziato tre anni fa da altri colleghi e portato a termine con successo, dopo anni di bilanci in perdita. E i conti restano in pareggio anche alla data in cui lascio la Società“.

Piovesan, pluricampione italiano di nuoto nelle categorie Master, ha al suo attivo la gestione di impianti natatori in diverse località del Nord Italia, l’ultima delle quali a Lodi.

Igor Piovesan
Igor Piovesan

Menaldi ha poi annunciato che tra pochi giorni riaprirà anche la piscina di Parabiago, che, come quella estiva legnanese, è stata sottoposta ad importanti interventi manutentivi.

Tempi lunghi invece per la piscina coperta di Legnano, per la quale si dovrà attendere l’elezione del nuovo Sindaco, prevista per settembre. “La piscina coperta di Legnano necessità di un importante intervento di ristrutturazione – ha dichiarato l’Amministratore Unico di Amga S.p.A.per le quali si può pensare a diverse ipotesi di finanziamento. Il Comune di Legnano sta completando la fase di progettazione, ma spetterà poi alla nuova Amministrazione Comunale la scelta delle modalità di affidamento dei lavori o l’eventuale coinvolgimento di privati nella futura gestione.

Quindi si ipotizza la possibilità di una riapertura parziale dell’impianto solo per il prossimo inverno, prima della chiusura definitiva che potrebbe durare più di un anno.