Calcio, calcetto e pallacanestro ripartono, ma per ora solo in Sicilia

E in Lombardia? Tutto tace....

PALERMO –  Il ministro Spadafora aveva detto che se sarebbe riparlato dal 25 giugno, ma qualcuno invece lo ha ampiamente preceduto.  Da oggi via libera in Sicilia agli sport di contatto, come calcio, calcetto, pallacanestro ed altro.

La firma è quella  dell’assessore regionale per il Turismo, lo Sport e lo Spettacolo Manlio Messina, d’intesa con l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza.

Con questo provvedimento il governo Musumeci vuol dare una risposta alle diverse federazioni e ai tantissimi appassionati che da tempo ci chiedevano di poter sbloccare una serie di discipline sportive – commentano Messina e Razza – lo facciamo seguendo le linee del governo nazionale, ma anche del Dipartimento attività sanitarie e osservatorio epidemiologico che ha rilevato che la Regione siciliana annovera una matrice di basso rischio in base ai tre set di indicatori relativi alla capacità di monitoraggio, alla capacità di accertamento diagnostico e di gestione di contatti e alla stabilità di trasmissione e alla tenuta dei servizi sanitari. Il decreto fa seguito all’ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci dello scorso 13 giugno che ha stabilito, tra l’altro, che da oggi si possano svolgere le attivita’ sportive di contatto, “previo decreto attuativo dell’assessore regionale allo Sport, d’intesa con l’assessore regionale alla Salute”.