Quantcast

Futura: al centro confermata Martina Veneriano

Terza stagione in biancorosso per la centrale n.2

BUSTO ARSIZIO – Un’altra conferma importante alla Futura Volley Giovani, una conferma che parte da lontano, perché si tratta di una giocatrice che per la terza stagione consecutiva sarà protagonista con la gloriosa casacca delle Cocche: si tratta della centrale Martina Veneriano.

Insieme a Serena Zingaro, Martina è la veterana del gruppo, arrivata anche lei, come la compagna, nell’estate del 2018, e da subito protagonista nella rosa che ha condotto le biancorosse alla storica promozione in A2 e grande interprete anche nella stagione appena passata.

Martina si è concessa ad una breve intervista sulle pagine del sito ufficiale, a cura di Dario Cordella, addetto stampa della Futura Volley:
Quali sono le tue sensazioni sulla permanenza a Busto e sulla squadra che si sta creando?
Sono naturalmente molto contenta: ho parlato con coach Lucchini che ha condiviso la sua idea su di me e sul progetto, come prima emozione posso dirmi orgogliosa per la fiducia che è stata riposta su di me. Il coach mi ha anche detto che ci sarà più competizione in tutti i ruoli, ed è una cosa che bisogna prendere come stimolo: per crescere è necessario mettersi in gioco, ancora meglio se ci si trova in un collettivo forte. Il progetto è ambizioso, e farne parte non può che rendermi felice: nella scorsa stagione abbiamo dimostrato che il duro lavoro alla fine paga, un organico già attrezzato e dalla giusta mentalità ci darà una marcia in più.

Nella prossima stagione sarai, insieme a Serena Zingaro, la “senatrice” del team: questo comporta una responsabilità maggiore?
Da un lato sì: come Serena, so quale strada abbiamo percorso e come abbiamo raggiunto gli obiettivi. Inoltre la vivo come una responsabilità morale nei confronti della società, che anche per la stagione che sta per iniziare ha creduto in me. Oltre a questo, però, c’è tanto orgoglio: quello che vivremo sarà un tassello aggiuntivo della nostra carriera, e sapere di poter contribuire con l’esempio mi rende fiera.

Nella tua carriera hai sempre fatto un passo alla volta: nella prossima stagione quale pensi possa essere il passo in più che la Futura potrà fare?
Nonostante l’impossibilità di terminare il campionato, l’approdo nella Pool Promozione si può sicuramente definire come un obiettivo raggiunto; questa sarà la nostra base di partenza per la prossima stagione. Un obiettivo concreto potrebbe essere quello di farsi strada in Coppa Italia, dato che lo scorso anno abbiamo subito una battuta d’arresto al primo turno giocato; un altro punto riguarda sicuramente i playoff, dato che stavamo lottando per raggiungerli e non abbiamo potuto giocarli.

Se potessi dare un consiglio a giovane pallavolista, quale sarebbe?
Pensando al mio percorso, non posso che consigliare pazienza: dando per scontato che il lavoro in palestra è imprescindibile, serve un giusto atteggiamento mentale per costruire man mano il proprio gioco e crescere col tempo. Di fenomeni ne nascono pochissimi, per questo sono necessari lavoro e mentalità: se penso che solo 3 anni fa giocavo in B2 senza raggiungere obiettivi di rilievo, mi viene appunto da dire che insieme a questi fattori è necessario essere pazienti.

Foto di Giovanni Pini