Le rubriche di SportLegnano.it - Sport e Medicina

I miti della fisioterapia

Rubrica in collaborazione con Health Care di San Vittore Olona

SAN VITTORE OLONA (MI)  –  Quale modo migliore per iniziare questa rubrica se non facendo chiarezza circa le mansioni di cui si occupa un professionista della riabilitazione?

In questi anni di esperienza lavorativa molte sono state le definizioni che i pazienti ci hanno dato di fisioterapia e altrettante le ipotesi circa le mansioni da noi ricoperte…quasi nessuna tuttavia corrispondeva alla realtà dei fatti!!

Molte sono state le versioni espresse: …”il fisioterapista fa i massaggi”… “fare fisioterapia è molto doloroso”… ”posso fare fisioterapia solo se ho la ricetta medica”… “il fisioterapista si occupa solo di pazienti anziani e dei pazienti che hanno subito operazioni”… “per risolvere il mio problema devo assolutamente ricorrere ad un intervento chirurgico, la fisioterapia non può aiutarmi”… “mi sono fatto male da poco, forse è meglio non fare fisioterapia”.

health care

Queste sono le versioni più comuni. Certamente queste convinzioni derivano da scarsa conoscenza della nostra professione e da una mancanza di capacità comunicativa che ci ha contraddistinti per lungo tempo. La fisioterapia sta ultimamente evolvendo, specie in questi ambiti; siamo molto più attenti nel comunicare e nel fornire informazioni corrette circa il nostro lavoro.

Proviamo a fare chiarezza per i nostri lettori; partiamo da una definizione istituzionale. Il codice deontologico approvato dalla Direzione Nazionale A.I.FI. (Associazione Italiana Fisioterapisti) il 7 Ottobre 2011 cita:

“..Il Fisioterapista conduce con competenza ogni trattamento finalizzato a ripristinare, migliorare e mantenere la salute della persona, dedicando a questo scopo il tempo necessario…Egli si impegna a ricercare la migliore efficacia, appropriatezza e qualità dei percorsi di cura e riabilitazione, promuovendo l’uso appropriato delle risorse e la sostenibilità delle cure…Il Fisioterapista svolge la sua attività professionale in via autonoma o in collaborazione con altri professionisti della salute…Il Fisioterapista impronta la propria comunicazione ai principi di evidenza, appropriatezza e sostenibilità…Il Fisioterapista si impegna attivamente nella ricerca, attenendosi agli standard di buona pratica clinica e cura responsabilmente la diffusione dei risultati indipendentemente dall’esito della ricerca stessa….Il Fisioterapista considera le attività di prevenzione quale strumento primario di intervento, a tutela della salute della persona nell’ interesse dei singoli e della collettività; promuove pertanto, stili di vita particolarmente attenti a questa dimensione ricercando la responsabilizzazione delle persone attraverso l’educazione sanitaria delle medesime, in tutte le età della vita”.

In queste parole sono racchiuse tutte le competenze e responsabilità del fisioterapista, ma veniamo al dunque…

Il fisioterapista fa massaggi”: NO.

Il fisioterapista si occupa primariamente di trattare disfunzioni, stati dolorosi e disabilità utilizzando tecniche manuali, di esercizio clinico ed EVENTUALMENTE di massoterapia per migliorare la qualità di vita del paziente. Il massaggio, di competenza del Massaggiatore, può risultare utile come tecnica aggiuntiva per raggiungere la guarigione del paziente ma non è il mezzo primario di lavoro del fisioterapista

Fare fisioterapia è molto doloroso”: FALSO.

Negli ultimi anni la ricerca applicata alla pratica clinica ha compiuto passi da gigante nella comunicazione e nella gestione del dolore; vengono erogate terapie che non comportano manifestazioni dolorose, viene anzi utilizzato il dolore come alleato nella gestione del percorso di guarigione (ma di questo parleremo in maniera approfondita al prossimo appuntamento..).

Posso fare fisioterapia solo se ho la ricetta medica”: NO.

E’ possibile accedere alle cure fisioterapiche direttamente; chi si occupa di riabilitazione può fornire cure in piena autonomia nel rispetto delle proprie mansioni e previa valutazione anamnestica e clinica (sentenza del Consiglio di Stato del 2013).

Il fisioterapista si occupa solo di pazienti anziani e dei pazienti che hanno subito operazioni”: FALSO.

Gli ambiti della riabilitazione spaziano dal campo muscolo – scheletrico a quello cognitivo, cardiologico, polmonare e neurologico; ultimo nella lista è stato l’impiego della nostra figura professionale nel recupero dei pazienti affetti da COVID – 19. Il fisioterapista può operare anche in ambito di prevenzione e recupero della performance sportiva.

Per risolvere il mio problema devo assolutamente ricorrere ad un intervento chirurgico, la fisioterapia non può aiutarmi”: FALSO.

E’ stato ampiamente dimostrato come pazienti trattati conservativamente, senza che si siano sottoposti a intervento chirurgico, abbiano raggiunto risultati paragonabili se non addirittura migliori rispetto a pazienti operati.

Mi sono fatto male da poco, forse è meglio non fare fisioterapia”: FALSO.

Si può fare fisioterapia anche in presenza di stati dolorosi acuti, nella maggior parte dei casi più l’intervento riabilitativo è precoce migliori e più veloci saranno i risultati. Farmaci e riposo sono spesso controindicati per una buona guarigione, come ad esempio nel trattamento delle tendinopatie (tendiniti secondo vecchie diciture).

Quelli elencati sono alcuni dei dubbi esposti per quanto riguarda la riabilitazione. Approfondiremo queste e altre tematiche. Per qualsiasi domanda o richiesta scriveteci ed esaudiremo le vostre curiosità… a presto…

HC Health Care
Studio di Fisioterapia
Via Roma 44
20028 San Vittore Olona (MI)
fisioterapiahealthcare@gmail.com