Quantcast

Il mercato lilla parte con quattro riconferme

Il nuovo DS Vito Cera al lavoro per creare il nuovo Legnano 2020/21

LEGNANOGasparri, Miculi, Ortolani e Borghi. Parte da queste quattro riconferme il calciomercato dell’A.C. Legnano. Quattro giocatori che andranno a formare l’ossatura della nuova squadra sulla quale il DS Cera, fresco di nomina, sta cominciando a lavorare per affrontare da protagonisti la prossima stagione.

Per Marco Gasparri, attaccante classe 1988, sarà la seconda stagione consecutiva nella Città del Carroccio, dopo quella di esordio che lo ha visto scendere in campo 24 volte da titolare, andando a segno in 7 occasioni. E c’è da credere che se la stagione non fosse stata interrotta bruscamente dal Covid-19, la punta lilla sarebbe certamente riuscito a portarsi in doppia cifra per la sesta volta in carriera in Serie D. Non a caso, fanno sapere da Via Palermo, Gasparri era molto ricercato da diverse società, alle quali lo stesso giocatore ha detto di no preferendo restare ancora in maglia lilla.

Federico Ortolani Della Nave, questo il suo cognome completo, classe 1997, è ormai una bandiera della squadra legnanese e si appresta ad affrontare la sua sesta stagione consecutiva curando il settore difensivo lilla. Centrotredici le presenze fin qui collezionate (19 nell’ultima stagione), con una rete messa a segno nella stagione di esordio in Eccellenza nel 2015-16.

Un altro giocatore che si appresta, nonostante la giovane età, a diventare un fedelissimo è Andrea Borghi. Trentasette le presenze per lui, con una rete all’attivo, tra Eccellenza e Serie D. Un Under che farà molto comodo a Mister Brando.

Ultimo, ma non certo per valore, Armando Miculi. Il più giovane tra i riconfermati (il prossimo 3 luglio compirà 19 anni) è un giocatore di grandi speranze sul quale hanno posato gli occhi squadre di categorie superiori. Il Legnano del Presidente lo ha voluto a tutti i costi, ma è chiaro che se dovesse concretizzarsi qualche proposta in grado di far fare al giovane difensore il meritato salto di qualità, sarebbe un delitto trattenerlo in Serie D. Anche per lui la prossima stagione sarebbe la terza di fila, dopo le ultime due che gli hanno fruttato 40 presenze e due reti.