Maggio a Legnano fra risse e multe

7300 persone controllate a Legnano, ben oltre il 10% della popolazione residente

LEGNANO –  Il Centro Operativo Comunale di Legnano (Polizia Locale, Croce Rossa, Protezione Civile, Servizi Sociali e Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune, Auser e Caritas) ha iniziato a operare il 16 marzo. Da allora, ha preso in carico ed evaso oltre 1.500 richieste da parte di cittadini messi in difficoltà dall’emergenza sanitaria, prevalentemente per consegna a domicilio di farmaci (circa 800) e di generi alimentari (570).

Dall’entrata in vigore delle norme volte a contenere la diffusione del Coronavirus, la Polizia Locale ha effettuato 470 servizi di controllo. Le violazioni accertate per mancato rispetto delle misure ammontano a 143 per quanto concerne le persone (su 7.300 controllate) e a 7 per le attività economiche (su quasi 2.300 controlli). L’obbligo di rimanere al proprio domicilio è stato rispettato dalla totalità dei cittadini per i quali è stata disposta la quarantena.

Si è, inoltre, concluso il primo fine settimana (allungato dal “ponte” determinato dalla Festa della Repubblica) dall’entrata in vigore dell’ordinanza che vieta, dopo le 23, la vendita per l’asporto di bevande alcoliche e il loro consumo su aree pubbliche o private a uso pubblico. Fra 29 maggio e 2 giugno la Polizia Locale non ha dovuto sanzionare locali né avventori. Il rispetto delle restrizioni ha prodotto effetti positivi nel contenimento del degrado e nel prevenire fenomeni tipicamente favoriti dall’abuso di alcol, quali schiamazzi e risse.

I turni notturni della Polizia Locale, che si è coordinata con la Polizia di Stato, sono stati rafforzati con pattuglie aggiuntive e riservando particolare attenzione alle aree dove si registra la maggiore concentrazione di locali.

Episodi di intemperanze, rapidamente sedati dall’intervento delle Forze dell’Ordine, si sono verificati venerdì 29, in corso Magenta, e nella notte fra sabato e domenica, in via Cavallotti. Un accenno di rissa è avvenuto in  piazza San Magno, dove la Polizia Locale, prontamente intervenuta,  ha  provveduto ad identificare le persone coinvolte.