Quantcast

Piscina di Legnano, tutto pronto per la riapertura

Da sabato torna a disposizione la vasca olimpionica all'aperto, la vasca al coperto riaprirà solo in autunno

LEGNANOMancano ormai pochi giorni alla riapertura della piscina di Legnano, dopo più di tre mesi di stop forzato dovuto all’emergenza coronavirus. Una riapertura che riguarderà la vasca olimpionica all’aperto, prevista per il prossimo sabato 20 giugno. La vasca interna da 25 metri, infatti, resterà chiusa durante la stagione estiva per consentire la necessaria manutenzione, in vista della riapertura autunnale.

Da lunedì 15 Amga Sport ha aperto al pubblico, dalle 10.00 alle 14.30, la reception estiva di via Cuttica, a cui ci si può rivolgere per avere maggiori informazioni su orari e modalità di accesso.

L’ingresso alla vasca da 50 metri, infatti, sarà contingentato, come previsto dai protocolli di sicurezza regionali e per questo motivo Amga Sport consiglia di prenotare telefonicamente l’accesso. Le altre due vasche saranno a disposizione del pubblico solo dopo qualche giorno, in modo a permettere al personale di verificare l’applicazione delle nuove regole di accesso.

Prevista a breve anche la possibilità di prenotazione via internet, con possibilità di pagamento elettronico online, che dovrebbe contribuire a ridurre le prevedibili code e gli assembramenti all’ingresso.

Amga Sport è pronta a ricevere le prenotazioni di Rari Nantes Legnano, Nuotatori del Carroccio e di ogni altra Società interessata a nuotare nell’impianto legnanese.

Per poter accedere alla piscina, i clienti saranno sottoposti alla misurazione della temperatura corporea tramite termoscanner elettronici e dovranno utilizzare la mascherina sino al raggiungimento della propria area relax. Mascherina che sarà obbligatoria anche per spostarsi all’interno dell’area verde, dove sarà inoltre necessario rispettare la distanza di sicurezza. A questo scopo, il prato sarà in parte suddiviso in postazioni, alcune dotate di sdraio e ombrelloni a pagamento.

Per quanto riguarda l’uso della vasca, verrà garantito il distanziamento fisico, calcolando uno spazio acqua di almeno 7 metri quadrati a bagnante, sino a saturazione degli spazi. Saranno garantiti anche spazi acqua per il nuoto libero e per l’utilizzo di corsie da parte delle società sportive (inizialmente dalle ore 9.00 alle ore 11.00 e dalle 19.00 alle 20.30): al nuoto libero saranno riservate corsie anche per il resto della giornata.

Amga Sport sta inoltre studiano possibili turnazioni degli ingressi, per poter meglio gestire le sanificazioni di tutti gli spazi ad ogni cambio turno, compresi i lettini ed i servizi igienici.

Per quanto riguarda i rimborsi di corsi e abbonamenti non completamente usufruiti, Amga Sport invita abbonati e corsisti a non affollare la reception della piscina per avere informazioni sui rimborsi, “in quanto ciascuno potrà usufruire del voucher accreditabile sulla propria anagrafica, corrispondente agli ingressi e alle lezioni non usufruite a causa del lockdown“. La società di gestione fa infatti sapere che rispetterà quanto previsto dal Decreto Rilancio “che, per gli impianto sportivi, ha normato la richiesta di rimborso delle quote non usufruite, consentendo al Gestore di rilasciare voucher di pari valore, utilizzabili entro 1 anno dalla cessazione forzata della prestazione (art. 216 comma 4 D.L. 34/2020).” Per maggiori informazioni e richieste in merito ai rimbori, Amga Sport ha attivato la casella email rimborsi@amgasport.it a cui gli utenti interessati sono inviati a scrivere.