Quantcast

Serie D, i club hanno scelto le quote degli Under

Attraverso una consultazione che ha visto la partecipazione di 123 club su 152

ROMA – Si è chiusa la consultazione che ha visto protagonisti i club di Serie D, chiamati a decidere sulle quote di Under da schierare obbligatoriamente nella prossima stagione.

La maggioranza dei club, pari al 78,96%, ha scelto la soluzione che vede l’obbligo di avere in campo un calciatore per ciascuna delle quattro annate 1999, 2000, 2001 e 2002.

Bocciata, con il 21,13% delle preferenze, la scelta delle quote decise prima dello scoppiare dell’epidemia Covid-19, ossia un giocatore classe 2000, due classe 2001 ed un classe 2002.

Alla consultazione hanno partecipato 123 dei 152 club di Serie D aventi diritto al voto, pari al 80,92%, superiore al quorum fissato al 75%.

Più informazioni su