Quantcast

La pioggia rovina la festa all’Alfa Romeo Racing nel GP di Stiria

Una sbavatura per Giovinazzi e la bandiera rossa a Raikkonen sono costate caro al Biscione

LEGNANO – La copiosa pioggia scesa per tutta la giornata di sabato sul Red Bull Ring non ha di certo agevolato le prestazioni di un’Alfa Romeo Racing ancora alla ricerca della miglior forma, nonostante comunque le prestazioni siano di gran lunga migliorate rispetto a quanto mostrato una settimana fa. Soltanto le condizioni atmosferiche hanno rovinato la festa di un’Alfa che, altrimenti, sarebbe potuta anche qualificarsi al Q2, nel Gran Premio di Stiria.

Kimi Raikkonen partirà dalla sedicesima piazza in griglia (miglior giro bloccato dalla bandiera rossa), mentre Antonio Giovinazzi affiancherà Grosjean in ultima fila. In avanti pole position per Hamilton, davanti a Verstappen su Red Bull e a Sainz, con la McLaren, chiude la seconda fila Bottas sull’altra Mercedes.

Come già detto però il passo gara del Biscione potrebbe essere differente, con alcune migliorie che potrebbero fare la differenza: la rimonta di sette giorni fa di Giovinazzi fa ben sperare che, con le condizioni giuste, anche domenica l’Alfa si possa ritagliare qualche soddisfazione e, magari, portare anche a casa dei punti.

Frédéric Vasseur, Team Principal Alfa Romeo Racing ORLEN e CEO Sauber Motorsport AG, ha così commentato le qualifiche: “Sembrerebbe che abbiamo fatto dei passi avanti in termini di prestazioni, almeno rispetto alla scorsa settimana: per questo vedere eliminate entrambe le auto in Q1 ci delude. Sembravamo abbastanza forti per il Q2, ma sfortunatamente non siamo riusciti a far girare bene Antonio e Kimi ha visto il suo miglior giro rovinato dalla bandiera rossa. Le condizioni oggi sono state molto difficili, ma dobbiamo essere pronti a tutto ciò che ci riserverà la giornata di domani. Pensiamo di avere il ritmo per lottare per un posto nella top ten, quindi dovremo essere pronti a dimostrarlo in gara”.

Siamo delusi per essere usciti nel Q1 perché oggi avevamo una discreta velocità, molto di più della scorsa settimana, ma alla fine non siamo riusciti a farcela – parola di Kimi Raikkonen -. Avevamo il potenziale per ottenere un buon risultato e i nostri tempi sembravano davvero buoni. Stavo guidando bene all’inizio della sessione ma ho trovato un po’ di traffico, una bella sfortuna. Mi è rimasto tutto da giocare nella mia ultima uscita in pista, stavo migliorando, ma poi la bandiera rossa mi ha impedito di concludere il giro. È un’opportunità sprecata ma proveremo a recuperare domani. Le condizioni saranno probabilmente diverse, sarà un’altra cosa: faremo del nostro meglio“.

È stata una sessione difficile – il turno di Antonio Giovinazzi, anche se all’inizio della qualifica eravamo davvero forti. Avevamo bisogno di qualcosa di speciale nell’ultimo giro, ho cercato di spingere il più possibile per migliorare, ma sfortunatamente sono andato sul cordolo alla penultima curva, ho perso un po’ il posteriore ed è stato tutto. È un peccato perché stavo migliorando il mio tempo di quasi un secondo e penso che sarei arrivato al Q2. Domani potrebbe essere secco, quindi avremo condizioni atmosferiche completamente diverse da affrontare. Partiremo da dietro come la scorsa settimana ma proprio come abbiamo fatto domenica scorsa dovremo far girare le cose al meglio. Siamo consapevoli di avere il ritmo per risollevarci, quindi non ci arrendiamo“.