Quantcast

Miracolo Giovinazzi: conquista 2 pt con l’Alfa Romeo in Austria

Meno fortunato Raikkonen, costretto al ritiro

LEGNANO – Una gara attenta che riscatta le problematiche delle qualifiche, questo il riassunto della corsa al Red Bull Ring di Antonio Giovinazzi, capace di scacciare anche le polemiche e le voci che lo vedono in uscita dall’Alfa Romeo Racing addirittura a stagione in corso.

Due punti pesantissimi per la scuderia del Biscione, portati a casa con grande caparbietà dal pilota n.99, probabilmente anche beffato dalla strategia non impeccabile da parte del proprio muretto, dato che lo hanno richiamato in ritardo per il cambio gomme durante l’ultima safety car, facendogli perdere tempo prezioso rispetto ai contendenti.

Nonostante tutto nei giri finali Giovinazzi ha dato spettacolo battagliando con Vettel e riuscendo alla fine a passare il traguardo al nono posto, davanti al ferrarista.

Meno soddisfazione invece per Kimi Raikkonen, costretto al ritiro per il cattivo fissaggio della ruota anteriore destra che si è sganciata poco prima dell’ingresso nel rettilineo, a una decina di giri dal termine. Un incidente senza conseguenze ma che avrebbe potuto causare rischi ben maggiori dato che la gomma è rotolata senza controllo per numerosi metri e ad alta velocità.

A vincere questa pazza gara, che ha visto addirittura otto ritiri, Bottas, su Mercedes. Dietro di lui un grande Leclerc, capace di capitalizzare al massimo quel poco che la sua monoposto ha da offrirgli e agevolato anche dalla penalizzazione di 5 secondi comminata a Hamilton, reo di aver causato una collisione con Albon della Red Bull. Terzo poso per Lando Norris, il giovanissimo pilota della McLaren che ha impreziosito la propria prestazione con il giro veloce, che vale 1 punto in più in graduatoria.

Tra sette giorni altro Gran Premio, ancora in Austria, in questa folle stagione che comunque è finalmente partita, nonostante tutti i problemi e i rigidi protocolli sanitari da rispettare.