Quantcast

Incidente al Giro di Lombardia, l’Unione Ciclistica Internazionale apre un’indagine

L'UCI valuterà la possibilità di proporre reclamo alla Commissione Disciplinare nei confronti dell'organizzatore dell'evento RCS Sport

MILANO – L’UCI, l’Unione Ciclistica internazionale, ha deciso di aprire un’indagine selle cause dell’incidente che ha coinvolto il corridore Maximilian Schachmann della Bora-Hansgrohe, finito contro un’auto privata negli ultimi chilometri del Giro di Lombardia, corso il giorno di Ferragosto con arrivo sul lungolago di Como.

Maximilian Schachmann Incidente Il Lombardia 2020

Il campione nazionale tedesco, che si è trovato davanti a sè un SUV che gli ha tagliato la strada in una curva, è comunque riuscito a ripartire, ma giunto all’arrivo è stato ricoverato al Pronto Soccorso dove gli è stata riscontrata la frattura della clavicola, che lo costringerà a saltare il Tour de France in partenza da Nizza a fine agosto.

Gli eventi del calendario UCI WorldTour sono di altissimo livello e richiedono strade completamente chiuse in ogni momento“, ha commentato l’UCI, che sta valitando la possibilità di proporre reclamo alla Commissione Disciplinare nei confronti dell’organizzatore dell’evento RCS Sport.

La stessa gara era stata funestata, diversi chilometri prima, da un’altro incidente, che ha coinvolto il ventenne belga Remco Evenepoel della Deceuninck-Quick Step, sbalzato fuori strada dopo aver urtato il bordo di un ponte. Per lui una frattura del bacino ed una contusione polmonare e stagione finita prima del tempo.