Quantcast

Piscina di Legnano, serve un milione in più per la ristrutturazione

E' quanto emerge dalla pubblicazione del Programma Triennale delle Opere Pubbliche del Comune di Legnano

LEGNANOPotrebbero aumentare in maniera sensibile i costi per il recupero della piscina “Ferdinando Villa” di Legnano, parte della quale è chiusa dallo scorso novembre dopo il crollo di una vetrata ed i conseguenti controlli che hanno evidenziato il precario stato di salute della parte più vecchia della struttura.

Questo è quanto emerge dalla lettura del Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2020/22 pubblicato due giorni fa dal Comune di Legnano, dove alla voce “Riqualificazione impianto natatorio comunale” si scopre che alla cifra precedentemente stanziata di due milioni di euro è stato aggiunto un ulteriore milione, portando quindi a tre la spesa preventivata per l’intervento. Nel dettaglio, il primo milione potrà essere utilizzato nel 2020, i rimanenti nel prossimo anno.

Sempre che nel frattempo venga indetta la gara per i lavori, che sicuramente non verrà licenziata dal Commissario Prefettizio ma dalla nuova Giunta che andrà ad insediarsi dopo le elezioni comunali del prossimo 20 e 21 settembre.

Una delle foto delle relazione tecnica che evidenziano le problematiche emerse a novembre
Degrado piscina di Legnano

Un aumento delle previsioni di spesa così elevato (un terzo in più rispetto a quanto ipotizzato alcuni mesi fa) fa pensare che la fase di progettazione dell’intervento di recupero abbia messo in evidenza delle criticità importanti, già in parte emerse lo scorso novembre alla pubblicazione della relazione tecnica stilata dalla società 8&partners per conto del Comune di Legnano per la valutazione dell’idoneità statica delle strutture della Piscina “Ferdinando Villa” a seguito del sopralluogo effettuato dopo il crollo della vetrata (leggi nostro articolo QUI >>).

Cosa sia stato previsto in sede di progettazione lo potremo sapere solo quando questa documentazione verrà consegnata ai tecnici del Comune e diventerà quindi di pubblico dominio, ma c’è da credere che il tema della ristrutturazione della piscina “Ferdinando Villa” diventerà uno dei primi e sicuramente più scottanti tra quelli che il futuro nuovo Sindaco della Città del Carroccio si troverà sul tavolo. Così come è facile immaginare che nei prossimi giorni la piscina diventerà anche un elemento di confronto tra i sette candidati.