Legnano e Arconatese, un punto a testa nel “derby dell’Altomilanese”

Un errore del numero uno lilla rovina la festa alla squadra di Mister Brando

LEGNANO – Il Legnano spreca una grande occasione di esordire con una vittoria nella prima gara della stagione contro l’Arconatese. Un errore del suo estremo difensore Piccirillo permette agli uomini di Mister Livieri (oggi in tribuna per squalifica) di evitare una sconfitta al “Giovanni Mari”.

Passando alla cronaca, dopo una decina di minuti di studio, senza particolari emozioni, la prima azione delle gara è di marca lilla, con un bello scambio per Gasparri che mette poi al centro per Di Lernia, il cui tiro finisce fuori di poco. Occasionatissima per Tunesi un minuto più tardi, che sciupa malamente una buona occasione per segnare.

L'ex capitano lilla Valerio Foglio
Legnano-Arconatese 1-1 Calcio Serie D Girone A

Il Legnano prende fiducia e cominci a farsi vedere pericolosamente in avanti. Al 20’ punizione dalla trequarti di Di Lernia che finisce a Luoni che manca lo specchio della porta mandando alto sopra la traversa di Botti. Da segnalare anche un palo colpito da Gasparri dopo un bella azione dei lilla, ma il guardalinee aveva già sbandierato il suo fuorigioco.

L’Arconatese finisce sul taccuino per la prima volta al 29’, quando guadagna un angolo sui cui sviluppi la difesa legnanese allontana.

Grande galoppata di Gasparri al 32’ che a grandi falcate palla al piede arriva al limite dell’area ma la conclusione non è precisa. Al 39’ è Cocuzza a ricevere una bella palla al limite dell’area ma il suo tiro attraversa lentamente lo specchio della porta e finisce fuori.

Arconatese vicina al gol al 40’ con Pastori che tira in porta ma un difensore lilla allontana sulla linea. Sulla ripartenza è Cocuzza che dopo una bella corsa sulla destra tira ma la palla, forse deviata, finisce fuori di poco.

Il primo tempo si chiude con una punizione centrale dalla trequarti di Coulibaly che si stampa sulla barriera del Legnano.

Albini pareggia per l'Arconatese
Legnano-Arconatese 1-1 Calcio Serie D Girone A

La ripresa vede l’Arconatese tenere un pò di più la palla, ma al 57′ un preciso lancio di Tunesi (il 2000 tra i migliori in campo per i suoi) per Cocuzza permette all’attaccante lilla di portare in vantaggio il Legnano.

Al 66′ lo stesso Cocuzza vede Botti fuori dai pali e tenta un pallonetto che per poco non permette ai lilla di raddoppiare. Dopo due minuti Piccirillo commette una grandissima ingenuità respingendo malamente coi piedi un passaggio all’indietro, Albini è lesto ad approfittarne, la tocca e la fa rotolare lentamente nello specchio della porta legnanese per il pareggio dell’Arconatese. Una “papera” del numero uno lilla che Mister Brando decide di punire sostituendolo poco dopo con Colnaghi, facendo nel contempo debuttare il lilla anche Stefano Pellini, entrato al posto di Ronzoni. Al 76′ è proprio Pellini che crossa per Luoni costringendo Botti ad una difficile parata.

Grande occasione per il Legnano al 81′ con Cocuzza che tira forte ma centrale e Botti para. La partita di fatto finisce qui, un punto a testa in una gara comunque piacevole, con un bel gioco da entrambe le parti che fa sicuramente ben sperare in una buona stagione per entrambe le compagini.

La curva vuota per la protesta degli Ultras lilla
Legnano-Arconatese 1-1 Calcio Serie D Girone A

Legnano – Arconatese 1-1 (0-0)
Gol: 57′ Cocuzza (L), 68′ Albini (A)

Legnano: Piccirillo (73′ Colnaghi), Barbui, Ambrosini, Di Lernia, Brusa, Luoni, Ortolani (84′ Grandi), Tunesi (87′ Bingo), Cocuzza, Ronzoni (73′ Pellini), Gasparri.
In panchina: Barra, Todaj, Damo, Febbrasio, Fondi.
Allenatore: Brando.
Arconatese: Botti, Albini, Ientile, Gomis, Bianchi, Romeo (63′ Serafini), Menegazzo, Foglio, Coulibaly (46′ Giovane), Pavesi (81′ Marra), Pastore (63′ Gobbi).
In panchina: Alio, Gatelli, Principi, Tumino, Veroni.
Allenatore: Carli (al posto dello squalificato Livieri).
Arbitro: Guerra di Venosa.
Ammoniti: Barbui, Luoni, Romeo, Foglio.
Espulsi: nessuno
Recupero: p.t. 2′ – s.t. 4′

I risultati della giornata QUI >>

La classifica QUI >>