Quantcast

Don Gino Rigoldi e l’olimpionico Marco Fichera parlano di Giovani, Cultura e Futuro al parco Falcone Borsellino

Un pomeriggio con il prete “di strada” Don Gino Rigoldi e l’olimpionico di scherma Marco Fichera tra teatro, sport e pittura

LEGNANO – Domenica 13 settembre, dalle 15 alle 19, la coalizione che appoggia la candidatura a sindaco di Lorenzo Radice organizza un pomeriggio con il prete “di strada” Don Gino Rigoldi e l’olimpionico di scherma Marco Fichera tra teatro, sport e pittura.

Giovani, Cultura e Futuro sono parole che intrattengono forti legami fra loro; legami che devono essere alla base di un progetto serio per amministrare una città. Per questo Pd, Insieme per Legnano-Legnano Popolare e riLegnano, le tre liste della coalizione che appoggia la candidatura a sindaco di Lorenzo Radice, organizzano al parco Falcone Borsellino, domenica 13 settembre dalle 15 alle 19, un pomeriggio in cui questi tre argomenti saranno trattati con interventi di esperti, laboratori e piccole esibizioni.

Di rilievo la presenza di Don Gino Rigoldi, storico cappellano dell’istituto penale per minorenni “Cesare Beccaria” e fondatore di comunità che sostengono i ragazzi reduci dall’esperienza carceraria nella ricerca di un lavoro o nella ripresa dell’attività scolastica, e di Marco Fichera, schermitore medaglia d’argento nella spada a squadre alle Olimpiadi di Rio del 2016, da sempre impegnato nel sociale e responsabile del Dipartimento Sport e Politiche Giovanili del Partito Democratico di Milano.

Il programma prevede, in apertura, un monologo sui giovani di una allieva della Scuola Teatrale Junior di Legnano, quindi l’introduzione al tema “giovani” di Antonio Sassi, gli interventi di Marco Fichera e Don Gino Rigoldi e le conclusioni di Lorenzo Radice. La chiusura sarà ancora nel segno del teatro con un monologo adi Paolo Scheriani. Per tutto il pomeriggio sarà possibile partecipare al laboratorio di pittura tenuto in loco dal Maestro Santo Nania.

Il pubblico dovrà indossare la mascherina e osservare le distanze. All’arrivo ogni partecipante dovrà provvedere alla sanificazione delle mani.