Futura: che sofferenza, ma arriva la vittoria contro il Club Italia fotogallery

Match combattuto al Centro Pavesi

MILANO – Arriva la prima vittoria stagionale per la Futura Volley Giovani che, dopo la sconfitta iniziale patita in favore di Sassuolo, porta a casa due punti dal Centro Pavesi di Milano contro il Club Italia Crai, squadra giovane ma comunque ben determinata a dare sempre il massimo.

E’ stato un match combattuto dall’inizio alla fine, eccetto nel finale del terzo set, quando le Cocche hanno innestato la settima e spremuto l’avversario, dando l’impressione di poter vincere la partita con più semplicità.

Le azzurrine di coach Bellano invece sono rientrate in campo con l’intenzione di prolungare al quinto set l’incontro: detto-fatto, quindi altro tie-break per la Futura, il secondo consecutivo.

Questa volta però la maggior incisività delle biancorosse è valsa i 2 punti in palio, mentre il Club Italia si deve accontentare del punto di consolazione.

Prova concreta da parte delle tre attaccanti biancorosse, cercate con sapienza dalla regia di Nicolini, con Carletti e Michieletto top-scorer (15), mentre Latham si è fermata a 13, stesso numero di marcature per le due centrali, Lualdi e Sartori, con quest’ultima protagonista a muro: ben cinque block-in per la n.10 legnanese.

Strabilianti, come sempre, ormai c’è poco da aggiungere, le difese di Barbara Garzonio: il libero biancorosso sembra crescere di partita in partita e avere una giocatrice di tale caratura in squadra è senza dubbio un grande valore aggiunto.

Menzione per la giovane Silvia Sormani, ex di turno, dato che lo scorso anno ha giocato nel Club Federale: entrata più volte per dare supporto in seconda linea, è stata decisiva in svariate occasioni ma, soprattutto, con il punto del 9-12 che ha permesso alle Cocche di involarsi verso il successo.

La cronaca:
Primo set 1-0 (25-23)
Punto a punto questo inizio di partita con il Club Italia che passa in vantaggio (3-1), scatenando la reazione della Futura che aggredisce con Latham (mani out e ace, 3-4), ma le Azzurrine non mollano e si riportano sul +2 con Graziani e Nwakalor. Le ragazze di coach Bellano non mollano la presa, nonostante la Futura risponda sempre a tono (14-12), poi doppia Lualdi rimette in parità le sorti del set. Fra le biancorosse in campo Serena Zingaro per Michieletto, con la partita che prosegue nella sua inerzia (14-14, 16-18, 19-18). Dopo essere passate sotto di 3 lunghezze (21-18), le Cocche ricuciono lo svantaggio (21-20) ma Frosini allunga di nuovo con un bel block-in. Sartori accorcia di nuovo poi cede il posto al servizio alla compagna Veneriano (cambio di ritorno Michieletto-Zingaro e dentro Sormani per Latham a copertura in seconda linea), ma le padrone di casa sentono profumo di 1-0 e, nonostante un set-point annullato, grazie alla ispirata Nwakalor (6 pt, 100%) riescono a prenderselo, forti anche dei sei muri, contro i due delle Cocche.

Secondo set 1-1 (20-25)
Il Club Italia torna in campo con grande entusiasmo ma deve sottostare all’autorevolezza della Futura che, spinta da una Sartori particolarmente ispirata, riesce a replicare bene agli attacchi azzurri (9-10). Le Cocche però sono più determinate e riescono a giocare con più scioltezza rispetto al set precedente, scaricando tutto il proprio agonismo con Michieletto e Lualdi, che piazzano il + 3 (11-14). Michieletto però la insacca in rete da servizio, poi Graziani trova l’ace che riapre il parziale (14-15), ancora con la forza inesauribile del proprio muro. Gap ridotto ma per poco, perché Lualdi si inventa una fast e poi un ace, in mezzo il murone di Carletti e insieme fanno 15-18, si vede la luce in fondo al set. Il vantaggio costruito permette alla Futura di gestire le fasi finali in cui Rebecca Latham si ritaglia un ruolo da protagonista, mettendo a sedere la seconda linea azzurra.

Terzo set 1-2 (16-25)
Sembrano di marca biancorossa i primi scambi della frazione con Lualdi a farla da padrona (2-5) ma le azzurre si riscattano subito con un break di 5-0 e portandosi sul 7-5. Il time out chiamato da coach Lucchini riaccende la verve in campo biancorosso, è soprattutto Federica Carletti a sfoderare giocate importanti (10-9), fino all’ace di Sartori che vale il sorpasso (11-12). Nella partita dei tira e molla, anche la fase centrale di questo set è giocata nel segno dell’equilibrio, con Lualdi e Michieletto a rispondere alle sortite offensive del Club Italia, poi il muro di Nicoletti e la pipe di Michieletto costruiscono il +2. A questo punto le padrone di casa calano d’intensità, l’equilibrio si trasforma in un graduale predominio della Futura che va in fuga grazie a Sartori e Carletti (21-15). Le battute finali sono un assolo biancorosso, le azzurrine non riescono a replicare, così la Futura si porta in vantaggio sul 2-1, sospinta dalla volitiva Carletti, mentre i punti finali sono di Sartori e Latham. Memorabili anche le prodezze in difesa di Garzonio, sempre granitica nei suoi interventi.

Quarto set 2-2 (25-22)
Club Italia in vantaggio, con l’attenta regia di Monza che smarca le proprie compagne agevolmente (3-1), ma Sartori e Michieletto rispondono con attenzione, poi Latham e l’ace di Nicolini fanno 6-6. Con Graziani si riporta avanti il Club Italia (10-8), ma la Futura è più quadrata e sa come ferire l’avversario, spingendo a turno con tutte e tre le sue attaccanti, Michieletto, Carletti e Latham, che da servizio riporta in vantaggio le sue (10-11). Ancora Carletti e Michieletto spingono il bombardamento biancorosso (12-14) ma le azzurrine infilano un parziale deciso e schizzano sul +2 con Monza al servizio, annullando così la fuga della Futura (16-14). Turbata dal successo di questa rincorsa la Futura pare indecisa sul da farsi, permettendo in questo modo a Monza e compagne di consolidare il +3, ma non è il momento di scherzare, rischiare non è contemplato dalle ragazze di Lucchini che mettono in fila quattro punti con Latham e l’ace di Veneriano, subentrata al servizio a Sartori: 19-20. L’incredibile reazione azzurra però rompe la cavalcata della Futura (23-20), e si interrompe soltanto con il servizio messo out da Frosini, poi Nicolini accorcia le distanze ma il Club Italia approfitta subito e trasforma senza indugi il set point.

Quinto set 2-3 (11-15)
Ancora punto a punto nel tie-break, con Frosini a rispondere da muro a Michieletto, poi Lualdi e Carletti, il Club Italia risponde con difese esemplari ma attacca più macchinosamente (3-5, 4-6). Match vivo da parte di entrambe le compagini ma si va al cambio campo con la Futura avanti di 2 (Sormani-Carletti), poi Michieletto allunga ancora, ma il Club Italia si ridesta (8-9, 9-10). La maggior costanza e la maggior voglia premiano la Futura che, con il determinante punto di Sormani (9-12) tiene a distanza le azzurrine, poi Michieletto. Il Club Italia annulla due match point ma questa Futura ora sa che può soltanto vincere, così si prende i due punti in palio.

Club Italia Crai-Futura Volley Giovani 2-3
(25-23, 20-25, 16-25, 25-22, 11-15)

Club Italia Crai: Graziani 14, Bassi 8, Monza 3, Gardini 15, Giuliani ne, Marconato ne, Frosini 12, Nervini 7, Trampus ne, Barbero, Pelloia, Ituma 1, Nwakalor 15, Armini (L). All. Bellano. Battuta: errate 6, ace 15. Ricezione: 51% positiva, 34% perfetta, errori 7. Attacco: 34% positività, errori 13, murati 12. Muri: 21.

Futura Volley Giovani: Veneriano 1, Nicolini 7, Michieletto 15, Vecerina ne, Latham 13, A.Lualdi ne, Sartori 13, G.Lualdi 14, Sormani 1, Carletti 13, Garzonio (L), Zingaro. All. Lucchini. Battuta: errate 11, ace 11. Ricezione: 68% positiva, 43% perfetta, errori 6. Attacco: 34% positività, errori 7, murati 21. Muri: 12.