Carolina Toia ringrazia e si siede a capo dell’opposizione

Abbiamo dato prova di fermezza, onestà, lealtà ed educazione

LEGNANO – Una lunga lettera postata su fb per ringraziare tutti, nonostante la sconfitta. Carolina Toia torna a parlare dopo un giorno di silenzio e lo fa con una lunga lista di ringraziamenti.

Mi dispiace per me, ma soprattutto per tutti coloro che, insieme a me, ci hanno creduto per davvero.
Mi dispiace per la mia famiglia, i miei genitori e i mie fratelli in primis, che ancora una volta mi hanno supportato (e sopportato) in questo avvincente e delicato percorso ad ostacoli. Senza lesinare mai attenzioni, gesti e parole.. dimostrazione di amore autentico e incondizionato.

Mi dispiace per la mia squadra meravigliosa di amici e collaboratori formidabili, che non mi ha lasciato sola un singolo istante, standomi accanto con convinzione e fermezza, dando prova di fedeltà vera.

Mi dispiace per gli 11.615 Legnanesi che hanno scelto me solo due settimane fa.. dandomi fiducia e firmando il miglior attestato di stima ch’io potessi leggere.

Mi dispiace per chi oggi non è riuscito a trattenere le lacrime.. perché vedere soffrire, impotente, chi ha creduto in un progetto che vede sfumare, è una pugnalata al cuore.

Mi dispiace per le donne e gli uomini che pensavano, e speravano, che nel 2020 l’esser donna non fosse più ‘penalizzante’. Lo è.

Mi dispiace per tutti coloro che questa sera vanno a letto con l’amaro in bocca.. avrei voluto regalarvi il sapore della vittoria. Ce l’ho messa tutta. (Ad impossibilia nemo tenetur).

Mi dispiace anche per quei pochi cultori dell’odio che su di me hanno detto e scritto le peggiori menzogne.. perché non avranno mai la soddisfazione di vedermi ‘arrancare’ o scivolare sul viscido delle loro misere provocazioni. Ai miei dico che sono dispiaciuta, ma profondamente ORGOGLIOSA di noi. Abbiamo dato prova di fermezza, onestà, lealtà ed educazione. Dobbiamo solo andarne FIERI.

Ad ogni modo (come già scrissi qualche tempo fa).. con buona pace di chi sperava in un mio sommesso ritiro, continuerò a coltivare questo profondo legame con il mio territorio, con ancor più entusiasmo e convinzione di prima.. perché se è vero che la lealtà nelle ‘stanze dei bottoni’ non sempre paga.. certamente paga nel rapporto umano con le persone. Ed io, scusate la presunzione, ne sono la dimostrazione.
Ci vediamo in Consiglio Comunale!!!!!