Contro il Covid potrebbe bastare un colluttorio CPC

Una copertura fino a sei ore quella del CPC studiato da Unilever

MILANOCetilpiridinio Cloruro (CPC). Questo l’ingrediente “magico” capace di neutralizzare il Covid. Nei laboratori Unilever sono in corso diversi esami di laboratorio per mettere a punto una soluzione innovativa: niente vaccino ma un semplice collutorio per combattere la carica virale del Coronavirus SARS-CoV-2.

Il Cloruro di cetilpiridinio è un antisettico ad ampio spettro di azione attivo verso i batteri gram+ e gram-, virus e funghi, simile alla clorexidina in vitro, più efficace contro i gram+. Presenta un buon assorbimento del pH orale con una sostantività nel cavo orale di 3-5 ore. Svolge, inoltre, un’attività antiplacca contro le tossine proinfiammatorie liberate dai batteri, prevenendo in questo modo la comparsa di gengivite.

bocca

È classificato dalla FDA come un antimicrobico sicuro ed efficace per il controllo della gengivite provocata dalla placca, se presente in una concentrazione tra 0,045% e 0,1%.

Questo tipo di ingrediente inibisce nel 99.9% la carica virale del  il virus.

La ricerca di Unilever è stata pubblicata sulla piattaforma tematica in ambito biologico “bioRxiv”.

L’obiettivo sarebbe quello di fornire una copertura al virus di qualche ora. La ricerca sulla durata all’interno della bocca potrebbe arrivare a sei ore grazie a collutori dotati di tecnologia CPC .

I risultati “hanno riscosso l’interesse di Andi- Associazione nazionale dentisti italiani.