Quantcast

COVID LOMBARDIA: Pochi tamponi, pochi positivi. Torna il giochetto del “lunedì”

La Lombardia per la prima volta dall'inizio della seconda ondata, è terza per nuovi contagi.

MILANO – Pochi tamponi, pochi positivi “solo”1.929. Troppo spesso di lunedì siamo abituati a commentare dati quanto meno emblematici dal punto di vista numerico.

Come definire i 16.987 tamponi di oggi? Un numero senza dubbio esiguo che non permette alcun tipo di interpretazione.

Salgono di 33 i ricoveri e calano di una unità le terapie intensive

La Lombardia per la prima volta dall’inizio della seconda ondata, è terza per nuovi contagi dietro Emilia RomagnaVeneto che di tamponi ne hanno fatti molti meno.

Un dato che emerge prepotente è certamente legato alla mancanza di tracciabilità del virus che in Lombardia è ancora ben presente. Questo è sicuramente un dato preoccupante perchè i numeri ci dicono che su 10 ‘primi tamponi’ almeno 3 sono positivi. Ne risulta che un 30% non sia un numero da sottovalutare in una situazione che in Regione Lombardia è tutto fuorchè risolta

Oggi un consistente numero di guariti porta di nuovo ad una diminuzione di quarantene e positivi attivi.