DPCM: Ecco cosa ci aspetta a Natale!

Divieto di spostamenti, coprifuoco, feste dimezzate e tante chiusure.

MILANO –  Sarà un Natale assolutamente diverso dagli altri quello che attende milioni di italiani. Un Natale condizionato dal prossimo DPCM di Conte in programma per il 3 dicembre e che porterà una raffica di divieti nel nome di una mobilità fra regioni bloccata indipendentemente dal colore.

L’idea del ministro Speranza è quella di bloccare tutti gli spostamenti per le feste in modo da impedire dal 18 dicembre una migrazione massiccia per festeggiare il Natale coi parenti.

Rimarrà attivo il coprifuoco sia a Natale che a Capodanno, quindi tutti a casa dalle 22.

xmas

Ristoranti probabilmente chiusi a Natale, Santo Stefano e Capodanno. In ogni caso nessuna deroga alle chiusure alle 18. Rimangono attivi gli asporti.

Chi va all’estero nei paesi dove si scia potrebbe poi essere obbligato a fare una quarantena, almeno questa è l’idea che potrebbe essere estesa anche agli altri paesi esteri per chi poi torna in Italia.

Ci si può recare negli hotel della stessa regione di residenza. Per le seconde case invece è permesso solo raggiungere quelle di domicilio o residenza senza eccezioni.

Nel dpcm per le feste private si farà solo una raccomandazione sul numero di invitati e su come comportarsi.