Quantcast

La Uyba sbatte contro Novara fotogallery

Successo perentorio per le piemontesi

BUSTO ARSIZIO – Continua il momento difficile dell’Unet e-work Busto Arsizio che, dopo la sconfitta di mercoledì nel recupero contro il Bisonte Firenze, è uscita con le ossa rotte anche questa sera, dopo un netto 0-3 patito questa volta ad opera dell’Igor Gorgonzola Novara.

Farfalle partite benissimo nel primo set, gestito in maniera intelligente e condotto per larghi tratti, salvo poi soccombere ai vantaggi.

Nel secondo Novara ha tirato fuori gli artigli e non si è fatta mettere sotto, scappando nella fase finale e chiudendo con un maiuscolo +9, mentre nel terzo non c’è stata partita, Bosetti e compagne hanno brillato in ogni fondamentale, partendo subito con un 1-9 che ha già di per sé decretato la fine dell’incontro.

17 le marcature per Bosetti, top scorer dell’incontro, seguita da Smarzek e dall’ex di turno Herbots, entrambe a 15. Soltanto Alexa Gray in doppia cifra fra le Farfalle (14, 50%), ma la serata è stata opaca per tutto il collettivo biancorosso, che ci ha provato in più di un’occasione, ma senza dare l’imprinting giusto al proprio gioco.

La cronaca:
Primo set 0-1 (27-29)
Le due squadre se la giocano fin dai primi scambi con le Farfalle più volitive nelle fasi iniziali (ottima Gray, 7 pt, 66%), la battuta è tagliente e mette spesso in crisi una ricezione avversaria non impeccabile (6-3). Le ospiti, trascinate dalla solita Smarzek, recuperano subito e riescono a rimettersi in pari, qui comincia un’altra gara con le due compagini a rincorrersi, senza concedere nulla di troppo (8-8, 11-11), poi Hancock sa sfruttare la fortuna e manda le sue sul +2. Senza strafare anche Herbots coglie al volo le occasioni, mentre la Uyba subisce il contraccolpo (13-16), nonostante una battuta sempre pericolosa e una Mingardi aggressiva su suggerimento di Poulter, ma l’impegno paga ed ecco le biancorosse sul 17-17, grazie anche alla presenza maiuscola sotto rete di Olivotto. Finale combattuto con le biancorosse prima sul 20-18, poi recuperate da Smarzek, ancora Olivotto (5pt, 57%) a lanciare la squadra (21-20) ma Herbots replica e rimanda avanti Novara. Si va ai vantaggi, le squadre si combattono con ardore ma Novara la spunta con Washington, pregevolmente trovata da Hancock.

Secondo set 0-2 (16-25)
Partenza col botto da parte di Novara che ora non vuole correre rischi e gioca più determinata: Smarzek e Bosetti non si lasciano pregare e fanno subito il vuoto (2-5), salvo poi subire l’incessante martellamento biancorosso che vale una fase di studio e parità (5-5, 8-8), poi altra fuga piemontese guidata da Smerzek (9-13). Fenoglio getta nella mischia Escamilla per Gray ma Novara cementa il gap di vantaggio (12-18), è l’ex Herbots mattatrice di questa fase centrale di set, mentre fra le biancorosse va evidenziata la propositiva Leonardi in difesa, chiaramente una certezza in seconda linea. E’ Mingardi a porre fine al 6-0 di break messo a terra dall’Igor (12-20), ma il destino della frazione pare segnato e infatti, nonostante un piccolo calo ospite, Novara si prende autorevolmente il 2-0, forte del proprio attacco pesante (47%).

Terzo set 0-3 (15-25)
Se ci si aspettava una reazione da parte delle Farfalle quella non è arrivata anzi, al contrario, è l’Igor a spingere sull’acceleratore, con Hancock al servizio a guidare le sue verso un perentorio 0-6. Fenoglio chiama il time-out ma al rientro in campo Bosetti stampa il settimo punto: è black-out totale per la Uyba che subisce un altro ace dalla regista americana. Soltanto il muro di Poulter rompe gli indugi, ma vale soltanto l’1-9, poi muove un po’ le acque Gray, è lei a fare pressione sulla difesa novarese, sebbene ormai lo svantaggio sia imponente (6-14). Sempre molto propositiva Gray, con anche Escamilla a farsi notare, mentre però dall’altra parte del campo le varie Smarzek, Washington, Herbots e Bosetti fanno tranquillamente quello che vogliono (13-20), cogliendo anche punti per servizi forzati da parte biancorossa. Gli ultimi scambi sono di ordinaria amministrazione, fino agli ultimi due punti, siglati entrambi da Caterina Bosetti, che chiude sullo 0-3 con ben 10 lunghezze di vantaggio.

Uyba-Igor Gorgonzola Novara 0-3
(27-29, 16-25, 15-25)

Uyba: Poulter 2, Campagnolo ne, Olivotto 6, Gennari 3, Bonelli, Gray 14, Leonardi (L), Mingardi 8, Piccinini ne, Cucco, Conti (L) ne, Stevanovic 4, Escamilla 4, Bulovic.

Igor Gorgonzola Novara: Populini, Herbots 15, Napodano (L) ne, Zanette ne, Battistoni ne, Bosetti 17, Chirichella ne, Sansonna (L), Hancock 8, Bonifacio 7, Washington 9, Smarzek 15, Costantini ne, Daalderop ne.

Arbitri: Sobrero – Braico

Note:
Uyba: 2 ace (4 errori in battuta), 46% in ricezione (24% perfetta), 30% in attacco, 9 muri.

Igor Gorgonzola Novara: 10 ace (11 errori in battuta), 64% in ricezione (32% perfetta), 50% in attacco, 3 muri.