Quantcast

LOMBARDIA: Terapie intensive in flessione lenta ma costante

I tamponi processati sono ben 20mila in meno rispetto a venerdì

MILANO – Un sabato dai contorni poco chiari quello che indicano i numeri di Ats con le terapie intensive che scendono ancora a quota 16 (ieri erano 19), ma con gli ospedalizzati che salgono ancora di 302 unità contro le 272 del giorno precedente.

Aumentano i guariti, ma il dato è solo indicativo e troppo dispersivo durante la settimana con balzi che indicano numeri non veritieri a livello quotidiano.

I morti continuano ad aumentare, ma sarà così ancora per diversi giorni perchè si fa riferimento a situazioni di settimane fa. ll tempo intercorso dal ricovero in ospedale al decesso è di 6 giorni più lungo in coloro che sono stati trasferiti in rianimazione rispetto a quelli che non sono stati trasferiti (12 giorni contro 6 giorni).

dati lombardia

Scendono i contagi ma scendono anche i tamponi che sono esattamente 20mila in meno rispetto a ieri con un rapporto positivi/tamponi totali che torna a salire ad un +22,87% (ieri +19,11%).
La questione delicata è vedere quando la curva inizierà a scendere perchè l’appiattimento è evidente, ma non ancora in corso d’opera.

Da notare ancora il boom di positivi nel varesotto con un dato che risulta probabilmente e ancora una volta falsato dall’arrivo in massa di tamponi dei giorni precedenti come già accaduto più volte.