Lombardia zona arancione dal 27 novembre, ma qualcuno frena!

La curva scende e a Milano RT a 1,12

MILANO – I dati sono in netto e costante miglioramento nonostante non sempre siano omogenei e neppure attuali. La Lombardia paga un prezzo altissimo anche alla lentezza con cui arrivano spesso e volentieri.

Da giorni ci siamo posti numerosi interrogativi ad esempio sul dato dei guariti che arriva in massa con una media di 3-4 giorni.

Il caso emblematico è quanto avvenuto ieri con ben 14mila guariti ed un saldo positivo che da solo farebbe gridare al miracolo, ma purtroppo non è così.

Per ragioni che nessuno conosce, il dato viene congelato per poi essere fornito senza alcun criterio. La stessa cosa potrebbe avvenire con altri dati. Capite bene che bisognerebbe avere quanto meno dato aggiornati in maniera quotidiana col meno scarto possibile.

La curva in Lombardia sta comunque scendendo. A Milano l’RT attuale è del 1,12 e sta scendendo giorno dopo giorno.

Ci sono zone, vedi ad esempio il Lodigiano, che sarebbero già da zona gialla.

Calcoli alla mano si pensa che la Regione potrebbe tornare arancione il prossimo 27 novembre.  Qualcuno però sull’ipotesi di una rimodulazione delle misure restrittive frena. E’ il caso di Rossana Giove, direttrice sociosanitaria dell’Ats di Milano: “I dati sull’indice Rt di Milano evidenziano una leggera flessione ma è ancora presto per parlare di un cambiamento di colore della nostra Regione. È un argomento di discussione del Comitato tecnico-scientifico del ministero della Salute”.