Quantcast

Calcio Lombardo: spunta CARLO TAVECCHIO!

Si rivede l'ex presidente della Figc legato alla mancata qualificazione ai mondiali e a qualche frase razzista.

MILANO –  Il terremoto che ha colpito al cuore il calcio lombardo non finisce di stupire. Il nome che esce dal cilindro è quello di Carlo Tavecchio.

carlo tavecchio

Tavecchio lo ricordiamo bene per la sventura e mancata qualificazione della Nazionale di calcio ai mondiali del 2018. Nel novembre del 2017  si dimette dal ruolo di presidente della FIGC chiedendo ai componenti del consiglio federale di fare lo stesso ma nessuno dei consiglieri federali si dimetterà dal proprio incarico.

Tavecchio è comunque rimasto presidente della FIGC fino all’Assemblea Elettiva del 29 gennaio 2018. La federazione verrà commissariata dal CONI nelle ore successive.

Di lui ricordiamo anche la celebre frase:  “Le questioni di accoglienza sono una cosa, quelle del gioco un’altra. L’Inghilterra individua dei soggetti che entrano, se hanno professionalità per farli giocare, noi invece diciamo che ‘Opti Poba‘ è venuto qua che prima mangiava le banane e adesso gioca titolare nella Lazio e va bene così”.

Oggi Tavecchio scende ufficialmente in campo per il CRL: “Dobbiamo andare a votare il 9 gennaio. L’assemblea è regolarmente convocata come feci io dopo le mie dimissioni dopo la Svezia. E nessuno mise in discussione l’assemblea indetta. Anche perché mai come ora serve arrivare a Roma compatti. Mi candido ma i tempi sono stretti. In settimana, comunque, comunicherò i nomi della mia lista”.