Quantcast

Champions: Uyba vincente al quinto set contro il Rzeszow

Secondo tie-break consecutivo nella bolla di Scandicci

Nella seconda gara del 4th Round la Unet e-work Busto Arsizio trova una vittoria importante contro la squadra polacca del Developres SkyRes Rzeszow, ieri sera sconfitta anche dall’SSC Palmberg Schwerin.

3-2 il risultato del match di stasera, cominciato alla grande dalle farfalle, in campo con Herrera Blanco al centro e Poulter in regia. Avanti 2-0, sostenuta da un muro difesa di grande spessore e dagli attacchi di Gray (23 totali col 50%) e Mingardi (25 col 43%), la UYBA ha però poi subito il grande recupero del team allenato da Antiga. Il Rzeszow, grazie al cambio in posto 2 (dentro Rasinska per Van Ryk) ha trovato col passare dei minuti la sua miglior quadratura e, complice anche un calo bustocco, ha pareggiato i conti. Nonostante i cambi provati da Fenoglio (nel quarto dentro Bonelli e da qui fino alla fine Olivotto al centro), grazie anche ad un’ottima Lazic e alla sempreverde Blagojevic, il match si è prolungato al quinto. Nel set conclusivo le farfalle hanno seriamente rischiato di perdere (si è girato sotto 8-6), ma hanno recuperato grazie ad un super turno di battuta di Stevanovic e alla solita Gray. Mingardi ha infine chiuso ai vantaggi le ostilità.

Da segnalare l’inedita maglia indossata questa sera da Francesca Piccinini: con quella gialla da secondo libero (numero 10) è stata in campo nel finale del secondo set. Grazie a questa mossa Fenoglio ha potuto così sfruttare anche i preziosi inserimenti in seconda linea della giovane Chiara Cucco, alla prima esperienza in Champions a soli 18 anni.

Nell’altro incontro di giornata Scandicci ha sconfitto Schwerin per 3-1. Proprio la squadra tedesca sarà il prossimo avversario della Unet e-work domani alle 17.30 (diretta su Eurovolley.tv).

Sala stampa:

Mingardi: “Avevamo perso ieri, oggi era importante vincere, anche se da due punti. Anche in questa occasione abbiamo dimostrato di essere un grande gruppo, abbiamo combattuto insieme, e così dovremo fare anche domani contro lo Schwerin“.

In pillole:

Fenoglio inizia con Poulter – Mingardi, Herrera Blanco – Stevanovic, Gennari – Gray, Leonardi libero. Antiga schiera Kaczmar – Van Ryk, Efimienko – Polanska, Blagojevic – Lazic, Krzos libero.

Nel primo set gli scambi sono subito lunghi ed entusiasmanti (3-3 Gennari), con il Rzeszow che cerca molto le centrali Polanska ed Efimienko (4-4). Gray e Mingardi confezionano il primo break (5-7), consolidato dall’errore di Van Ryk (5-8). Gennari risponde a Blagojevic (7-10), Mingardi allunga sfruttando le mani del muro avversario (7-11 time-out Antiga). Lazic trova cambiopalla (8-11) ed Efimienko mura il -2 (9-11), ma Gennari e Gray rispondono prontamente attaccando fino all’11-14; Herrera Blanco inchioda l’11-15 e si esalta a muro per il 12-17 (tempo Rzeswok). Blagojevic e il muro di Lazic fanno (14-17), Gray interrompe la serie polacca e la UYBA approfitta dell’errore avversario per allungare a 14-19. Mingardi affonda il 15-20 e nel finale le farfalle amministrano con Cucco brava all’ingresso in seconda linea: Gennari mura il 16-22, Mingardi spinge il 16-23, Gray chiude 17-25.

A tabellino Mingardi 6, Gray 5, Polanska e Lazic 4.

Secondo set: Antiga prova Rasinska per Van Ryk, ma la UYBA parte meglio con Gray ed Herrera Blanco al top (2-4). Rasinska riacciuffa il pari in pallonetto (4-4), Lazic affonda di forza il 6-6, Poulter cerca e trova la fast di Stevanovic (6-7), Mingardi d’astuzia firma il break del 6-8. Gray conferma (7-9), Gennari allunga con la pipe del 7-10, Poulter fa murone ed è time-out Rzeszow (7-11). Gray è scatenata da posto 4 (8-12), Rasinska e Lazic provano il recupero (11-13), Mingardi chiude il lungo scambio che porta all’11-14. Gennari conferma da 4 (12-15), poi Efimienko e Blagojevic provano a dare la scossa al Rzeszow (15-16); Stevanovic trova l’importante cambio palla del 15-17, Gray allunga (15-18), Mingardi conferma (16-19). Herrera Blanco schiaccia di potenza il 17-20 (time-out Antiga), Gennari non sbaglia da posto 4 (19-21 dentro ancora Cucco in seconda linea), Stevanovic colpisce dal centro (20-22). Efimienko fa paura a muro (21-22), ma Mingardi e Gray respingono la minaccia (21-24). Chiude Gray (22-25).

A tabellino: Gray 7, Mingardi 5, Rasinska e Blagojevic 4.

Terzo set: Antiga conferma il 6+1 del secondo parziale e l’avvio è equilibrato (4-5 con Herrera Blanco e Mingardi sugli scudi); Poulter mura il primo break (4-6), Mingardi conferma (6-8), Rasinska e Lazic ritrovano però il pari (8-8). Mentre Leonardi difende tutto, Rasinska ed Efimienko provano a lanciare la squadra polacca (12-10), che approfitta anche degli out di Gennari e Gray per avanzare (15-11 time-out Fenoglio, dentro Olivotto per Herrera Blanco). Blagojevic fa 16-11, Mingardi con rabbia riporta la palla nella metà campo bustocca (16-12); Stevanovic e Mingardi tengono accesa la speranza (18-14), Gray accorcia (18-15). Olivotto ci crede (19-16), ma Rasinska (attacco e muro) fa +5 per le polacche (21-16 dentro Escamilla, Bonelli, Bulovic e Piccinini come libero). Nel finale il Rzeszow amministra e chiude con un ace (25-21).

A tabellino: Rasinska 9, Blagojevic 5, Mingardi 7.

Quarto set: Fenoglio rimette in campo la formazione iniziale, fatta eccezione per Olivotto, ora dentro stabilmente per Herrera Blanco; si parte ancora in equilibrio (9-9 bene Efimienko e Mingardi), poi Fenoglio prova la carta Bonelli ma le polacche avanzano con Rasinska (11-9). Lazic conferma il vantaggio (12-10), l’ace di Rasinska vale il +3 (13-10); Stevanovic trova cambiopalla (13-11), ma ora il Rzeszov è scatenato (Lazic 14-11, Efimienko 15-12). Mingardi riaccende la luce con il muro del 15-14, ma l’errore di Escamilla (appena entrata su Gray) in rice regala il 17-14. Efimienko mette a terra il 18-15, Gennari ritrova il -1 (18-17), Rasinska risponde con vigore dopo il time-out di Antiga (19-17). Lazic risponde a Stevanovic e trova il 20-18, mentre Gray, appena rientrata su Escamilla, attacca da posto 4 la palla che vale il 20-19. Lazic chiude il lungo scambio che porta al 22-19 (time-out UYBA, rientra Poulter in regia). Lazic in pipe firma il 23-20, Olivotto spara lungo il 24-20, Efimienko rimanda tutto al tie-break (25-22).

A tabellino: Rasinska e Lazic 6, Mingardi 5, Gray 4.

Quinto set: Fenoglio conferma in campo Olivotto e Poulter; Lazic ricomincia alla grande con il muro che lancia subito le polacche (2-0); Rasinska bombarda da 2 e prova a scavare un solco (4-1), poi Gray e un’invasione Rzeszow rimettono in corsa la UYBA (4-3). La canadese chiude uno scambio infinito (4-4), ma le polacche avanzano di nuovo con Rasinska (6-4, 7-5); si gira sull’8-6, Mingardi attacca in rete il 9-7, Efimienko risponde a Gennari per il 10-8. Stevanovic (attacco + due ace) pareggia e supera (10-11), Gray mura l’11-12 ed attacca l’11-13 (time-out Rzeszow). Nel finale Lazic e l’errore di Gray rimettono ancora tutto in discussione (13-13). La canadese trova poco dopo il match-ball (13-14), Lazic annulla (14-14), Mingardi fa 14-15 e mura il 14-16 finale.

Il tabellino

Developres SkyRes RZESZÓW – Unet e-work Busto Arsizio 2-3 (17-25, 22-25, 25-21, 25-22, 14-16)

Developres SkyRes RZESZÓW: Polanska 14 , Van Ryk 2, Grabka ne, Krajewska, Rasinska 24, Blagojevic 15, Stencel, Kaczmar 3, Efimienko 7, Lazic 17, Fidon Lebleu, Krzos (L). Battute errate: 15, vincenti 3, muri: 6. All. Antiga, 2° Dabrowski.

Unet e-work Busto Arsizio: Poulter 2, Campagnolo ne, Olivotto 2, Gennari 9, Bonelli 1, Gray 23, Leonardi (L), Mingardi 27, Cucco, Escamilla 1, Bulovic, Herrera Blanco 5, Piccinini (L2), Stevanovic 10. All. Fenoglio, 2° Musso. Battute errate: 10, vincenti 2, muri: 10.

Arbitri: Sikanjic (LIE) – Lecourt (FRA)

Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario

Foto Ufficio Stampa Savino del Bene Scandicci