Quantcast

COVID: la speranza si chiama Molnupiravir, un nuovo antivirale!

Il farmaco blocca il contagio in meno di 24 ore nei furetti.

MILANO – La sigla è di quelle incomprensibili “MK-4482/EIDD-2801”, ma questo nuovissimo farmaco antivirale sviluppato contro l’influenza  riesce a bloccare completamente la trasmissione del virus SarsCoV2 nei furetti in appena 24 ore.

Dagli animali si sta passando alla fase successiva, quella dei test umani in cui il farmaco è già in fase avanzata di sperimentazione clinica contro il Covid-19.

Avevamo già notato che MK-4482/EIDD-2801 ha un ampio spettro d’azione contro i virus respiratori a Rna e che la somministrazione per via orale negli animali infetti riduce di diversi ordini di grandezza la quantità di particelle virali liberate, diminuendo drasticamente la trasmissione”, spiega il coordinatore dello studio, Richard Plemper.

Lo studio è avviato da mesi ed è stato pubblicato su Nature Microbiology dai ricercatori della Georgia State University, negli Stati Uniti.

Le potenzialità sono moltissime: ridurre il tempo di isolamento dei pazienti e spegnere rapidamente i focolai locali.

I furetti sono stati infettati con SarsCoV2 e sono stati trattati con il Molnupiravir. “Quando li abbiamo messi in gabbia con furetti sani, non si è verificata alcuna infezione“, afferma il ricercatore Josef Wolf.

Se i risultati venissero confermati anche sull’uomo, i pazienti trattati potrebbero smettere di essere contagiosi in 24 ore dall’inizio della terapia.