Quantcast

ECCO COSA PREVEDE IL NUOVO DPCM

I divieti del nuovo decreto

ROMA – Il DPCM entra in vigore da oggi fino al 6 gennaio 2021

dpcm

Facciamo un sommario:

1 – Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 sarà vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra la regioni (o province autonome). Sarà invece possibile muoversi – secondo quanto stabilito dal decreto spostamenti – all’interno della propria regione di residenza.

Nelle giornate del 25 e del 26 dicembre 2020 e del primo gennaio 2021 sarà vietato ogni spostamento tra comuni.

Sarà comunque sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case che si trovano in un’altra regione.

Il 25 e 26 dicembre 2020, così come il primo gennaio 2021, non sarà possibile spostarsi verso le seconde case che si trovano in un altro Comune rispetto a quello di residenza.

2 –  Dai genitori si può andare qualora  non siano autosufficienti.

Dal 21 dicembre al 6 gennaio non sarà possibile andare trovare i propri genitori se vivono al di fuori della propria regione di residenza.

3 – Ristoranti negli hotel la notte di Capodanno dalle 18.

4 – A capodanno il coprifuoco sarà dalle 22 alle 7. Vietate le crociere dal 21 dicembre al 6 gennaio.

5 – Multe: la sanzione è di 280 euro, che può arrivare a 560 in caso di recidiva. Per chi viola la quarantena è prevista invece la denuncia penale con l’arresto da tre a 18 mesi, a cui si aggiunge una multa che può andare da 500 a 5mila euro. Per ristoratori e albergatori che restano aperti oltre l’orario consentito le multe vanno da 280 euro a 560, con chiusure coatte fino a cinque giorni.