Lombardia a grandi passi verso la zona gialla

Il rapporto positivi/tamponi totali scende per la prima volta sotto il 10%

MILANO – Dati da incorniciare quelli di oggi per regione Lombardia. Dati che fanno ben sperare in un ritorno alla pseudo normalità della zona gialla, anche se dovranno passare altri 9 giorni.

In ogni caso diminuiscono sensibilmente gli ospedalizzati: -120 (tot. 7222; ieri -91) e le terapie intensive: -21 (tot. 855; ieri -30), oltre alle  quarantene: -2096 (tot. 110719; ieri -4254) e i positivi attivi, o somma dei tre dati precedenti: -2096 (tot. 118796; ieri -4375).

I  guariti sono 5487 (ieri +8174) e su questo dato visto quello nazionale ci si attendeva qualcosa di più, ma non è detto che poi venga rimesso tutto insieme nel classico “recuperone” che purtroppo da tempo siamo abituati a vedere.

dati

I morti sono oggi 175 (ieri 249).

Oggi i contagi totali scendono a 3425 (ieri +4048) con più tamponi: 36077 (ieri +34811).

Il rapporto positivi/tamponi totali scende sotto il 10% ovvero al 9,49% (ieri +11,63%).

Rimane invece sempre molto alto il rapporto positivi/tamponi netti: +31,80% (ieri +32,88%). Questo indica che su 10 primi tamponi, tre sono positivi.

Per le province lombarde: MI +1109 (ieri +885), MB +244 (ieri +212), VA +362 (ieri +1036).

Varese finalmente si stabilizza dopo il falso recupero di ieri. In questo casi sarebbe meglio spiegare perchè i dato vengono ammassati provocando legittima preoccupazione fra la popolazione del luogo.