Quantcast

LOMBARDIA: record di morti della seconda ondata, ma la pressione sugli ospedali diminuisce

Preoccupano i decessi che rappresentano un terzo del dato nazionale

MILANO –  Il dato che preoccupa di più è senza dubbio quello relativo ai decessi sul quale adesso si stanno interrogando tutti. Oggi si contano il doppio dei morti rispetto alla giornata di ieri: 347 (ieri +175). Un dato che potrebbe essere cumulativo per quanto riguarda gli scorsi giorni e che rappresenta il record di questa seconda ondata e circa un terzo del dato nazionale odierno (anche se non record assoluto, registrato il 21 marzo).

Scende il numero degli ospedalizzati: -197 (tot. 7025; ieri -120) e quello delle terapie intensive: -19 (tot. 836; ieri -21).

I guariti sono 3869 (ieri +5487) mentre i contagi totali 3751 (ieri +3425) per un rapporto positivi/tamponi totali: +10,34% 

Province lombarde in media del periodo MI +1311 (ieri +1109), MB +323 (ieri +244), VA +454 (ieri +362)