Pro Loco San Giorgio, due iniziative “social” per il Natale

Le attività del sodalizio sangiorgese per il mese di dicembre

SAN GIORGIO SU LEGNANO (MI) – “Il tuo presepe su Facebook” e “Il tuo albero di Natale su Facebook“. Doppia iniziativa “social”, quella messa in campo dalla Pro Loco di San Giorgio su Legnano per il prossimo Natale.

Dal 1 dicembre al 20 dicembre le pagine social dell’associazione ospiteranno le foto di alberi e presepi allestiti dai cittadini sangiorgesi. Quelli che otterranno il maggior numero di “Mi piace” sulla pagina Facebook della Pro Loco www.facebook.com/ProlocoSanGiorgiosuLegnano riceveranno un premio.

“Lo scorso anno avevamo lanciato l’iniziativa solo legata ai presepi, quest’anno abbiamo raccolto la richiesta di alcuni soci Pro Loco e abbiamo aggiunto anche un contest legato agli alberi di Natale così da coinvolgere tutti e vivere insieme il Natale 2020“, fanno sapere dalla Pro Loco.

Partecipare è semplicissimo: basta inviare le foto per email a prolocosangiorgio@libero.it oppure potarle direttamente sulle pagine social della Pro Loco sangiogese.

Ma le attività del sodalizio non si fermano qui: “Il mese di dicembre, sulle nostre pagine social, sarà ricco di foto alternate tra attività commerciali e cittadini che sostengono l’iniziativa “Per Natale io sostengo San Giorgio“. Lo scopo è quello di sensibilizzare le persone al sostegno del commercio locale ed acquistare un buono regalo presso gli esercizi commerciali di vicinato che sostengono l’iniziativa. Vogliamo stare al fianco dei commercianti in questo periodo complicato, come loro hanno sostenuto la proloco in questo primo anno di vita“.

Aperti intanto anche i pre-tesseramenti per l’anno 2021, che possono essere effettuati inviando una email a prolocosangiorgio@libero.it

Essere soci e sostenere la Pro Loco significa permettere all’associazione di creare eventi sempre più grandi e coinvolgenti, significa essere parte di un gruppo e quando e se si vuole diventare parte attiva per rendere San Giorgio su Legnano sempre più viva“, concludono i responsabili del sodalizio.