Quantcast

“Progetto Sicurezza Milano Metropolitana”, l’idea innovativa, green e smart per disegnare un futuro diverso

I temi della sicurezza stradale e della tutela dei cittadini sono al centro del nuovo e super tecnologico piano presentato da Città Metropolitana di Milano

MILANO – I temi della sicurezza stradale e della tutela dei cittadini sono al centro del nuovo e super tecnologico piano presentato da Città Metropolitana di Milano.

Si chiama “Progetto Sicurezza Milano Metropolitana”, ed è l’innovativo piano di sicurezza stradale che prevede l’installazione di 310 sistemi IoT di controllo sulla rete stradale controllata da Città Metropolitana di Milano, al fine di tutelare i cittadini ma anche l’ambiente circostante.
Il Progetto Sicurezza Milano Metropolitana rappresenta uno dei più grandi progetti integrati di Smart City d’Europa per la riduzione dell’incidentalità, a tutela di pedoni e ciclisti.

Arianna Censi, vicesindaca della Città metropolitana di Milano, dichiara: “I dati forniti da Istat e da PoliS Lombardia confermano la centralità di un tema come quello della sicurezza stradale, e la necessità di programmare e attivare interventi capillari che non possono esaurirsi nelle sole attività sanzionatorie, ma che devono fare tesoro degli sviluppi tecnologici applicati alle infrastrutture stradali per fare sì che si lavori sempre più sul terreno della prevenzione e della tutela dei cittadini e del territorio”.

Far tesoro degli sviluppi tecnologici applicati, è questo il nodo centrale da cui si sviluppa il Progetto Sicurezza Milano Metropolitana, che intende consegnare ai cittadini una città metropolitana più smart, green e interconnessa. Saranno installati fino a 60 sistemi per il monitoraggio del traffico che forniranno dati e informazioni utili per elaborare analisi e pianificare interventi atti a migliorare la circolazione, decongestionare eventuali aree di traffico intenso e contribuire al miglioramento della qualità dell’aria.

La tutela dei pedoni è tra i principali obiettivi del Progetto Sicurezza Milano Metropolitana grazie all’utilizzo di soluzioni tecnologiche avanzate, il Progetto ha tra le sue finalità quella di prevenire e ridurre il numero degli incidenti.

Analizzando alcuni dati forniti sugli incidenti stradali, i numeri parlano chiaro sulla necessità di un intervento mirato: i dati relativi alla sola Lombardia nell’anno 2019 vedono 32.560 incidenti stradali che hanno causato il ferimento di 44.400 persone e 438 decessi. Nella sola area metropolitana di Milano gli incidenti sono stati 13.607, i feriti 18.097 e i morti 106. In Italia nel 2019 si sono verificati 172.183 incidenti stradali, che hanno provocato 241.384 feriti e 3.173 decessi.

Come intervenire per far fronte alla situazione? La rete stradale controllata da Città Metropolitana di Milano provvederà all’installazione di un innovativo dispositivo di controllo dei passaggi pedonali. Il sistema prevede quattro lampeggianti LED a elevata luminosità installati in prossimità delle strisce pedonali e due segnalatori più esterni, che si attivano solo in presenza del pedone e allertano i veicoli in transito, risolvendo così il problema della scarsa visibilità diurna e notturna.

Il sistema è dotato di una telecamera che registra un’area di 360°, archiviando in un “cloud” certificato, 24 ore su 24, tutto ciò che avviene nel territorio circostante l’attraversamento, garantendo il controllo della zona coperta e il recupero delle registrazioni video da parte della Polizia in caso di responsabilità in un incidente. Il progetto prevede in totale l’installazione di 90 apparati: entro la fine dell’anno saranno 3, di cui 2 già installati.

Tutti gli apparati tecnologici messi in campo dal Progetto sono gestiti da Città Metropolitana di Milano che si avvale di TITAN®, una piattaforma tecnologica unica e innovativa che integra tutti i dispositivi IoT di controllo del territorio in maniera semplice ed efficace.

E al centro del Progetto Sicurezza Milano Metropolitana ci sono anche le future generazioni.
Grazie, infatti alla collaborazione di partner d’eccezione come Ducati e Fondazione ASAPS, uno degli obiettivi fondamentali sarà quello di organizzare corsi di formazione rivolti alle nuove generazioni per sensibilizzarli alla buona guida. Gli incontri – quando le condizioni lo permetteranno – interesseranno 156 Istituti scolastici del territorio con un coinvolgimento di oltre 110.000 studenti.

Il Progetto Sicurezza Milano Metropolitana in ottica di tutela del territorio, cura dell’ambiente e contrasto a reati come l’abbandono dei rifiuti, prevede l’innovativo utilizzo di strumenti moderni, (applicazioni smart e IoT) per il monitoraggio delle strade, che permetterà, attraverso l’installazione di innovativi sistemi di videosorveglianza, anche un importante monitoraggio 24h/7 delle piazzole di sosta. Questo sistema di “analisi intelligente della scena” consentirà di rilevare e registrare eventuali infrazioni (ad esempio l’abbandono di rifiuti) e di allertare direttamente la Polizia Locale a cui saranno forniti i video relativi all’abuso.

Per permettere a chiunque di informarsi ed essere aggiornato sugli sviluppi del piano di sicurezza, è stato creato un sito web che approfondisce ogni aspetto del progetto, consultabile all’indirizzo www.progettosicurezzamilanometropolitana.it