Quantcast

Rho, al via la Bicipolitana con la linea 1 dal Parco Europa a Rho Fiera

Di prossima realizzazione il progetto proposto da FIAB Rho e vincitore del Bilancio partecipativo 2018, per collegare le ciclabili esistenti

RHO (MI)Attraversare tutta Rho in percorsi sicuri e dedicati alle biciclette: è la Bicipolitana, progetto dell’associazione FIAB Rho, secondo classificato al Bilancio Partecipativo “Dirò la mia” 2018, dove aveva ottenuto 200mila euro di finanziamento. In questo periodo i soci di FIAB Rho, associazione che promuove l’utilizzo della bicicletta, hanno collaborato attivamente con l’Ufficio Mobilità del Comune per la realizzazione per definire i percorsi , e il progetto esecutivo, finalmente approvato.
A essere realizzata nei prossimi mesi sarà la linea 1 Rossa, che andrà da Stellanda/Biringhello e Rho Fiera/Pero, con fermate Parco Europa, Santuario, Centro e Mazzo, per un totale di 10, 5 chilometri.

Ispirata dal Comune di Pesaro, la Bicipolitana è l’idea di una rete ciclabile che si ispira alla rete della metropolitana, con percorsi veloci e fermate nei vari punti di interesse. – spiega Samuel Tolentino, socio FiabL’obiettivo di lungo termine è collegare all’interno di una rete gran parte dei percorsi ciclabili già esistenti in città, circa 25 km, portandoli fino a 40, per attraversare la città con percorsi rapidi, sicuri e ben segnalati. Il nostro progetto prevede in tutto 4 linee per collegare frazioni e centro passando da scuole, uffici pubblici e parchi e convincere sempre più persone a usare la bici.”.

La linea 1 è il primo passo e sarà identificata con una segnaletica ad hoc. La pista ciclabile esistente lungo corso Europa, che va da Viridea al Parco Europa, verrà prolungata fino al santuario, per collegarsi poi a via Madonna e al centro. Attraversata la zona ZTL, il percorso continuerà da largo Mazzini lungo via Marconi, per ricollegarsi alla pista ciclabile di via Pace/De Gasperi, che porta alla fermata metro di Rho Fiera e alla ciclabile delle vie d’Acqua; a Mazzo, all’incrocio con via Grossi, si può deviare sul ponte ciclopedonale e proseguire verso Pero e Milano, arrivando fino al Castello Sforzesco. Una vera linea ‘metropolitana’ utile per tragitti casa-lavoro, ma anche per pedalate ricreative verso i quartieri del Portello, City Life e del centro storico di Milano. Un percorso tra parchi e grattacieli, che collega Rho e Milano verso una transizione di mobilità più green.

A questo progetto è collegata anche la mappa Rho nel verde, che racconta giardini, parchi, campi, vie d’acqua e angoli inediti, da scoprire anche in bicicletta. Realizzata dall’illustratrice Rosalba Scimone, in piena sintonia con le linee guida del Piano Strategico, è disponibile gratuitamente al CentRho di piazza San Vittore.

Una delle poche cose positive del Covid è stato l’aumento dell’uso della bicicletta – afferma l’assessore alla Mobilità, Gianluigi ForloniUn cambiamento culturale rafforzato da azioni concrete con obiettivi a breve, medio e lungo termine e una comunicazione per promuoverne i benefici. La Bicipolitana è un grosso passo in avanti verso una mobilità più sostenibile, anche perché sperimenteremo nuove soluzioni rese possibili dalla recente riforma del codice della strada: dalle ‘bike lane’, soluzioni leggere per dare spazio ai ciclisti nei punti dove la strada non permette la realizzazione di piste separate; alle case avanzate, uno spazio riservato alle bici, posto davanti alla linea di stop in caso di incrocio con semaforo, che consente alle bici di posizionarsi davanti alle automobili; al contromano ciclabile che viene regolamentato. Cogliamo al volo queste nuove possibilità per incentivare l’uso della bici e ridurre inquinamento, stress e problemi cardiovascolari., un toccasana per tutti”.

(Fonte e foto Comune di Rho)