Quantcast

Commissione UE, in arrivo la zona “rosso scuro”

Sconsigliati i viaggi non essenziali tra paesi dell'Unione

BRUXELLES – Non bastavano le zone bianche, verdi, rosse, gialle e rosse “nostrane”, adesso potrebbero arrivare le “zone rosso scuro” made in UE.

La Commissione Europea, oltre a scoraggiare tutti i viaggi “non essenziali” tra i Paesi dell’Unione Europea, ha infatti deciso di appoggiare la proposta dei capi di Stato e di governo della scorsa settimana di istituire delle zone “rosso scuro” in aggiunta a quelle gia’ presenti nella mappatura del Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc).

Lo hanno reso noto i commissari UE per la Giustizia, Didier Reynders, e per gli Affari Interni, Ylva Johansson, in conferenza stampa, come riportato dall’agenzia DiRE. Secondo la Commissione europea, chi rientra nel proprio Stato di residenza dovrebbe fare il test, con l’eccezione dei lavoratori transfrontalieri e di quelli del settore dei trasporti.