Quantcast

FONTANA alza la voce: “Una vergogna per i lombardi stufi di essere umiliati”

"Mancanza di rispetto verso i lombardi oltre il limite". Intanto spunta in consiglio un pallottoliere

MILANO – Una bagarre politica senza precedenti ed uno spettacolo a dir poco “vomitevole” quello avvenuto in consiglio regionale della Lombardia.

La polemica dei numeri è diventata oggi esclusivamente una polemica politica, con uno scaricabarile francamente stucchevole.

Un errore c’è evidentemente stato e non sarebbe l’unico visto che da ottobre qualcosa in Lombardia non è funzionato nel rapporto dai dati forniti al ministero.

Qualcuno, come il consigliere dem, Pietro Bussolati, ha consegnato un pallottoliere a Fontana. Un altro consigliere si è inginocchiato salvo poi essere portato via a forza dalla Digos.

Una situazione intollerabile in un momento complicato come quello attuale con la Lombardia ancora in zona arancione senza che nessuno abbia ancora spiegato il perchè con dati reali.

Il tutto mentre il ricorso al Tar prosegue in questi giorni: “Prosegue nel merito. Non accettiamo che la Lombardia venga calunniata con mistificazioni della realtà. È una vergogna quello che sta succedendo, e non lo dico per me o per la mia giunta ma lo dico per i lombardi, stufi di essere umiliati”.