Futura: al San Luigi passa Mondovì fotogallery

Le Cocche non riescono a strappare punti alla seconda della classe

BUSTO ARSIZIO – Una partita dalle due facce quella giocata oggi dalla Futura Volley Giovani, uscita dal campo con 0 punti contro la Lpm Bam Mondovì, ma il risultato non deve trarre in inganno.

Le Cocche hanno battagliato con ardore, lottando su ogni pallone e andando a perdere i primi due set ai vantaggi, vincendo il terzo autorevolmente e tirando i remi in barca soltanto nel quarto parziale, quando le ospiti hanno ingranato la marcia giusta senza pietà.

Un risultato ingiusto? Non si può gridare allo scandalo se le piemontesi tornano a casa con 3 punti mentre la Futura resta al palo ma, per quanto visto in campo, forse la classifica oggi le biancorosse l’avrebbero potuta muovere.

Resta l’amarezza per quei due set in cui è mancato qualcosa nel finale, con Mondovì caparbia nell’andare sullo 0-2 e costruendosi così gran parte della vittoria.

Nota positiva la grande prestazione di Latham, tornata la cannoniera della scorsa stagione (19 pt, 43%), seguita in doppia cifra da Giuditta Lualdi (14) e Michieletto (10).

11 i block-in di squadra per la Futura, con Lualdi regina incontrastata, con ben 7 muri vincenti.

Futura che è scesa in campo con LathamNicolini sulla diagonale principale, CarlettiMichieletto in banda, VenerianoLualdi al centro e Garzonio in seconda linea, mentre nel corso del match si sono alternate sul taraflex anche Anna Lualdi, Sormani e Zingaro.

Dall’altra parte l’MVP Tanase ha trascinato le sue, soprattutto nel quarto set, quando ha trasformato in oro praticamente ogni pallone a disposizione, con Hardeman, Mazzon e Taborelli ad alternarsi nell’arco della partita nel ruolo di protagonista in chiave offensiva.

La cronaca:
Primo set 0-1 (24-26)
Partenza con grande ritmo da parte delle Cocche che con doppia Latham e ace di Veneriano scappano sul 3-0, ma Mondovì si riorganizza all’istante e comincia la sua rimonta: trova prima il pareggio (6-6) poi, con la scatenata Hardeman, va avanti di tre lunghezze (8-10, 9-12), la Futura si ritrova così ad inseguire e Lucchini chiama il time-out. Carletti e Latham spingono al rientro in campo ma dall’altra parte Taborelli e Tanase accelerano, creandosi un gap importante (13-18). Mondovì cementa il proprio vantaggio con l’ace di Molinaro (15-21), per le Cocche c’è poco tempo per rientrare in partita ma ci credono ed incrementano la propria spinta con Michieletto al servizio e una Latham prolifica: i colpi letali dell’americana riaprono i giochi, con la Futura che accorcia prima a 2 punti, poi va a -1 grazie a Lualdi (22-23). Le piemontesi tornano avanti, Carletti annulla due set-point e la Futura meriterebbe molto di più se Tanase non trovasse il mani-fuori che manda la Lpm sullo 0-1.

Secondo set 0-2 (25-27)
Equilibrio in avvio di set con Mondovì che fa subito tentativi di fuga (2-4) ma Lualdi vola in cielo a muro per due volte e consente così alle sue la rincorsa che le premia prima con la parità, dopo due cannonate di Michieletto, poi col sorpasso, firmato Becca Latham (9-7). Le due centrali timbrano il triplo vantaggio, col primo tempo vincente di Veneriano, trovata in volo da Nicolini, seguito dal muro di Lualdi per il 12-9 (4 muri alla fine del set per lei). Verve offensiva prepotente per Michieletto, le Cocche paiono controllare la parte centrale, ma Mondovì accorcia e poi rimette la testa in avanti (14-16), con una netta sterzata che fa sbandare le biancorosse. Lucchini si copre in seconda linea con Sormani per Carletti, mentre davanti Michieletto aggredisce ancora la preda con profitto (17-19). Veneriano partecipa al riavvicinamento e la mancina n.5, letteralmente indiavolata (5 pt, 50%), con un pallonetto morbido pareggia, annullando così il precedente svantaggio di 4 punti: da 15-19 a 20-20. Il break biancorosso si chiude sul 4-0, dopo la bordata di Latham che porta le Cocche sul +1: il finale è punto a punto, la Futura annulla tre set-point ma Mondovì attacca con costanza e precisione e alla fine la chiude in proprio favore, seppur sudando.

Terzo set 1-2 (25-23)
Mondovì vede il successo in fondo al match mentre la Futura, alla luce di quanto dimostrato fin qui, vuole provare in tutti i modi a riaccendere la luce, così le Cocche partono bene, nonostante debbano rincorrere, ma la Lpm non esagera, solo Taborelli si affaccia con intensità (3-4, 4-6). La squadra di coach Lucchini, che ha cambiato in regia con Anna Lualdi per Nicolini, ha fiducia nei propri mezzi e stritola la retroguardia avversaria grazie a Latham e Michieletto, poi Veneriano per la parità (9-9). E’ un break letale che porta la Futura dal 7-9 a 12-9 e stoppato soltanto dalla diagonale di Bordignon. Le padrone di casa si tengono costantemente in vantaggio, finalizzando gli attacchi con Carletti, e Lualdi, che va a punto anche con un bell’ace tagliente (17-15, 18-16). Mondovì però è animale da combattimento e non si arrende mai, così ricuce il gap (cambio di ritorno al palleggio), per poi subire le sferzate di Latham, che si fa perdonare un errore precedente (20-18), ma il magic moment delle Cocche arriva con i due punti consecutivi di capitan Zingaro, subentrata a Carletti: la n.18 non si fa pregare e con la propria esperienza strappa applausi, poi ci pensa Lualdi a murare il 23-20. Il finale è concitato, Mondovì prova a spingere al massimo ma ora le Cocche hanno da loro un entusiasmo contagioso, Zingaro fa 24-22, annullato il primo set-point ma subito dopo Hardeman la insacca in rete.

Quarto set 1-3 (18-25)
Il rientro sul taraflex è di marca ospite, con Mazzon in cattedra e la Futura a subire (1-6). Questa volta Mondovì scappa sul serio, mettendo a terra palloni importanti, col braccio caldo di Mazzon e Hardeman (3-9). Parziale di 3-0 per le Cocche che sfruttano due errori di Hardeman e Tanase, poi block-in di Michieletto (3-10, 6-10), ma Tanase e Taborelli ristabiliscono le distanze. La Futura ci prova, tenta in tutti i modi di sgretolare la rocciosa difesa di Mondovì, ma non riesce ad opporsi agli attacchi poderosi, magistralmente architettati da Scola e finalizzati spesso da una Tanase magistrale (13-21). Il 14-23 di Molinaro scuote gli animi in casa Futura, Latham e Zingaro ricuciono parzialmente uno svantaggio che aveva assunto proporzioni difficili da digerire (17-23) ma che resta troppo ampio per pensare di cambiare le corti della partita, resta solo il tempo di annullare un match-point con Latham, poi non c’è che assistere al colpo vincente di Mazzon.

Futura Volley Giovani-Lpm Bam Mondovì 1-3
(24-26, 25-27, 25-23, 18-25)

Futura Volley Giovani: Veneriano 8, Nicolini, Michieletto 10, Vecerina ne, Latham 19, Lualdi A., Frigo ne, Lualdi G. 14, Sormani (L), Carletti 9, Garzonio (L), Zingaro 4. Allenatore: Lucchini. Assistente: Chiofalo.

Lpm Bam Mondovì: Taborelli 13, Scola 2, Mandrile ne, Midriano ne, Bonifacio ne, Mazzon 15, De Nardi (L), Hardeman 15, Bordignon 2, Molinaro 9, Tanase 19, Serafini ne. Allenatore: Delmati. Assistente:

MVP: Tanase (Lpm Bam Mondovì)

Note:
Futura Volley Giovani: 2 ace (9errori in battuta), 57% in ricezione (37% perfetta), 34% in attacco, 11 muri.

Lpm Bam Mondovì: 3 ace (12 errori in battuta), 57% in ricezione (34% perfetta), 38% in attacco, 13 muri.